Home / Cultura d'impresa / Lavoro da casa: il call-center

Lavoro da casa: il call-center

lavoro da casa: il call-centerOggi Mondolavoro torna a parlare di “lavoro da casa”. Un po’ perché con il boom del digitale e di Internet questa tipologia di impiego sta prendendo sempre più piede, e un po’ perché in tempi di crisi anche quando non si tratta di un vero e proprio impiego di cui vivere, quantomeno aiuta ad arrotondare…  e quindi ad arrivare a fine mese con un po’ di più respiro.

 

Il lavoro da casa che abbiamo selezionato per voi è quello del call-center: come, cosa, quando e  perché. Prendete nota se siete interessati a guadagnare qualche soldino comodamente dal divano. Il perché è presto detto: i posti lavoro sono difficili da trovare, ormai questo si sa sin troppo bene, gli italiani quindi valutano sempre più l’idea di aprire un’attività propria. Questa soluzione d’altra parte non è così immediata: e i soldi per iniziare?! Certamente un call-center casalingo, praticamente una sorta di centralino fatto in casa, ha di buono che non richiede un grande investimento iniziale. Di comodo, invece, proprio il fatto che il lavoro è da casa.

 

REQUISITI

… Ovvero il come: difficile svolgere qualsiasi tipo di attività (in casa o in ufficio, da autonomi o dipendenti) se non si posseggono le qualità necessarie, sia da un punto di vista personale che, naturalmente, professionale.

  • doti imprenditoriali
  • capacità di organizzazione e di lavoro autonomo
  • propensione per il contatto (telefonico) con le persone
  • doti comunicative in generale
  • in caso di collaboratori: propensione anche al lavoro in team, nonché doti di gestione di uno staff
  • non indispensabile ma decisamente utile una predente esperienza lavorativa presso call-center o altri uffici con mansioni di operatore telefonico, receptionist o simili

 

Dunque, dopo avere attentamente valutato tutte le questioni economiche del caso (qual è il capitale necessario allo start-up della vostra attività, se e come richiedere un eventuale finanziamento, qual è l’andamento nel mercato del telemarketing e/o teleselling…), è giunta l’ora di muovere i primi passi verso il vostro lavoro da casa come gestore di un call-center.

 

MATERIALE

…U n po’ il cosa: ovvero… cosa è necessario per gestire tutto il lavoro, dalle telefonate, in primis evidentemente, all’organizzazione delle attività? Sicuramente non possono mancare computer professionali e funzionali, cuffie e microfono, linee telefoniche ben funzionanti e connessione a Internet. Come succede per chi desidera avviare una qualsiasi nuova attività, anche in questo caso particolare (in cui il lavoro è da casa) è bene rivolgersi a strutture apposite ed enti a cui chiedere ausilio: utili punti di riferimento a cui appoggiarsi. Intertelecom e Sistelia, per esempio, sono in grado di offre un ottimo supporto tecnico oltre che, cosa fondamentale, la formazione necessaria affinché in una seconda fase gli interessati possano proseguire autonomamente, gestendo la propria attività di call-cenetr al meglio. Queste aziende, inoltre, facilitano il lancio delle neonate attività, fornendo ai titolari anche preziosi contatti con figure ed aziende importanti del settore.

 

QUALCHE CONSIGLIO IN PIÙ

Fate molta attenzione alla normativa del settore, sempre più votata a garantire la privacy delle persone e, quindi, ad arginare il telemarketing di massa, quello invasivo, talvolta quasi aggressivo. Dalla parte di chi desidera aprire un call-center casalingo rimane, comunque, il fatto che la comunicazione continua ad essere uno degli aspetti fondamentali di quasi ogni azienda. Se da una parte cala l’impiego di operatori telefonici per il telemarketing e il teleselling, dall’altra aumenta quella degli operatoti attenti al Customer Care (addetti alla cura del cliente a 360°: richieste, lamentale, consigli, dubbi, suggerimenti ecc..).

Come per ogni attività, prima di iniziare valutate con molta attenzione il rientro economico: come e quando la vostra “impresa casalinga” vi darà un effettivo profitto, dopo i primi investimenti? Solo così potrete capire se ne vale la pena, nonché quanto denaro e quanto tempo conviene impiegare.

 

Per chi decidesse di lanciarsi in questa avventura di lavoro da casa: fateci sapere come va e… buona fortuna!

 

 

Autore: Redazione di Mondolavoro.it
© Copyright 2011-2021 Mondolavoro.it – All Rights Reserved





Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current day month ye@r *

Scroll To Top