Buone notizie sul fronte delle assunzioni Inps: è recentemente stato indetto un bando rivolto a ben 900 medici per l’affidamento di altrettante collaborazione professionali con l’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale.

L’Inps ha infatti indetto un bando per reclutare 900 medici mediante richiesta di disponibilità, con lo scopo di individuare professionisti in varie discipline mediche, compreso l’ambito della medicina legale, che possano svolgere incarichi di lavoro a tempo determinato presso le Unità Operative Semplici e le Unità Operative Complesse. Questi 900 posti di lavoro messi a disposizione dall’Inps sono distribuiti nelle varie Regioni italiane, da Nord a Sud: la Regione in cui ci saranno più assunzioni sarà la Sardegna, con 124 assunzioni previste, seguita da Campania e Lombardia, con ben 101 posti di lavoro disponibili ciascuna, e dal Lazio (99 posti di lavoro).

I medici che supereranno tutte le procedure concorsuali saranno inseriti in una graduatoria di merito dalla durata di tre anni (quindi valida fino al 31 dicembre 2018): in base a questa graduatoria ai medici potranno essere affidati incarichi professionali della durata massima di un anno sotto forma di collaborazione a tempo determinato. L’impegno orario sarà di 25 ore settimanali, mentre la retribuzione sarà di circa 32 euro l’ora.

Per partecipare al bando per le assunzioni Inps è necessario essere in possesso di alcuni requisiti: i medici candidati non devono essere assunti a tempo indeterminato presso enti pubblici o privati, non devono esercitare la professione di medico o pediatra convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale presso il territorio in cui dovrebbe svolgere il nuovo incarico né esercitare attività simili a quelle a concorso presso Commissioni mediche. Non devono nemmeno effettuare consulenze tecniche di parte per privati attinenti alle attività dell’Inps né svolgere (o essere candidati) per incarichi amministrativi o politici presso enti nazionale o territoriali; non possono poi candidarsi medici che abbiano collaborato con Patronati o Caf negli ultimi tre anni o che abbiano presentato anche la domanda per la selezione per Medici e Operatori Sociali.

Tra le cose che impediscono di potersi candidare per il bando Inps ci sono anche l’essere titolari o avere compartecipazioni i imprese in conflitto di interesse con l’Inps, avere procedimenti penali in corso oppure avere sanzioni disciplinari o condanne penali con sentenza passata in giudicato.

Per candidarsi al bando che darà accesso alle assunzioni Inps per medici c’è tempo fino al 30 novembre 2015; le domande dovranno pervenire tramite la procedura online disponibile sul sito web dell’Inps, dando al propria disponibilità per una sola regione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

NON AVERE FRETTA!

Iscrivendoti alla nostra newsletter riceverai una volta ogni 15 giorni gli articoli del blog che hanno avuto più successo tra i lettori di MONDOLAVORO.
È un’opportunità, è gratuita, è riservata a chi desidera un’informazione libera e competente.