Avete sentito parlare di questa figura professionale, ma non sapete con esattezza di cosa si occupa? Il Tecnico del suono è un professionista con specifiche funzioni ed una preparazione precisa, anche se il percorso per diventarlo è tutt’altro che lineare. Di seguito una breve guida sul come si diventa Tecnico del suono.

Innanzitutto è necessario specificare che il termine Tecnico del suono, in realtà, comprende varie professioni che, nonostante non si equivalgano, sono molto simili, ovvero: l’ingegnere del suono, il fonico e il tecnico audio. Sono tutte accomunate dal fatto che utilizzano il suono in formato digitale trasformandolo attraverso un’opportuna strumentazione tecnica e lo gestiscono in ambienti diversi. Nello specifico, il Tecnico del suono si occupa dell’elaborazione e della registrazione di segnali audio riprodotti negli studi di registrazione o durante eventi dal vivo. I maggiori professionisti in questo settore spesso scelgono di specializzarsi in un determinato ambito come possono esserlo i grandi concerti ed eventi dal vivo oppure il coordinamento delle varie squadre di tecnici.

Si tratta di un lavoro molto tecnico che richiede delle competenze precise circa la natura fisica del suono, l’elettrotecnica, l’elettricità e tutta la strumentazione necessaria per svolgere il lavoro. Come si diventa Tecnico del suono? Non esiste un percorso preciso per poter svolgere questa professione, ma è possibile scegliere tra vari corsi di formazione per acquisire tutte le competenze indispensabili. I corsi per Tecnici del suono sono in genere molto completi e vengono organizzati principalmente da importanti studi di registrazione e, in alcuni casi, prevedono un periodo di tirocinio pratico. In Italia sono presenti anche varie scuole private che offrono una preparazione completa ed il rilascio di attestati professionali. Presso i conservatori è possibile frequentare cosi di Informatica musicale, interessanti per chi si approccia per la prima volta a questo settore, ma di certo meno approfonditi. Da un punto di vista universitario non vi è alcun corso di laurea specifico anche se nel settore scientifico vi sono delle eccezioni.

Come risulta evidente vi sono numerose opzioni per iniziare la formazione in questo ambito, ma come per tutte le professioni, conclusa la fase teorica ciò che è realmente importante è la pratica. Per divenire un buon Tecnico del suono è necessario fare molta esperienza, magari iniziando a fare pratica presso studi di registrazione o nei service. Nella maggior parte dei casi non si verrà pagati, ma è l’unico modo per imparare tutti gli aspetti operativi di tale lavoro.

Questa è una breve panoramica sul come si diventa Tecnico del suono. Per avere maggiori informazioni a riguardo si consiglia di consultare il sito web di una delle principali scuole italiane, la SAE di Milano in cui è possibile trovare una vasta offerta formativa.

 

Elisa Stampa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here