MENU
CONOSCI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
whiteBorder
CONOSCI
Bonus assunzione donne disoccupate 2020, cos’è e come funziona
bonus assunzione donne disoccupate 2020
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Bonus assunzione donne disoccupate 2020, cos’è e come funziona
bonus assunzione donne disoccupate 2020
Non è sempre facile reinserirsi nel mondo del lavoro e spesso capita che per alcune categorie di lavoratori la difficoltà sia ancora maggiore, come capita ad esempio per le donne.

Non è un mistero che nel nostro Paese la disoccupazione femminile continua a registrare livelli particolarmente elevati, soprattutto in alcune aree. Per contrastare questo fenomeno, anche per il 2020 sono state previste delle misure che favoriscono l’occupazione femminile. Scopriamo quindi quali sono gli incentivi disoccupazione donne 2020, a chi sono rivolti, come funzionano e come fare per ottenerli.

Bonus assunzione donne disoccupate 2020, di cosa si tratta

Il bonus assunzione donne disoccupate 2020 Inps è un incentivo all’assunzione di donne prive di un’occupazione regolarmente retribuita da almeno 6 mesi residenti in zone d’Italia considerate svantaggiate. Per questo tipo di agevolazione bisogna rifarsi all’articolo 4, commi 8-12, della legge n. 92/12. Il bonus in questione viene erogato dall’Inps ed è finanziato con i fondi strutturali dell’Unione Europea stanziati per favorire lo sviluppo di alcune regioni.

I requisiti per accedervi

I requisiti soggettivi della donna, per poter accedere a questo bonus assunzione donne disoccupate 2020, sono:

  • essere priva di un impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi se residente in una delle regioni ammissibili ai finanziamenti previsti dai fondi strutturali dell’Unione Europea oppure se impegnate in una professione o in un settore che vede ancora una forte disparità occupazione tra uomini e donne, in genere superiore al 25%;
  • essere priva di un’occupazione regolarmente retribuita da almeno 24 mesi, ovunque residenti;
  • risultare disoccupata da più di 12 mesi con almeno 50 anni di età, ovunque residenti.

Quali sono le regioni che usufruiscono dei fondi strutturali dell’Unione Europea?

Entrando più nel dettaglio del primo requisito, cioè quello relativo alle donne residenti in una delle regioni ammissibili ai finanziamenti previsti dai fondi strutturali dell’Unione Europea, vediamo quali sono queste regioni. In Italia parliamo di:

  • Calabria;
  • Puglia;
  • Sicilia;
  • Campania;
  • Basilicata;
  • alcune zone specifiche di Abruzzo, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Liguria, Molise, Sardegna, Piemonte, Toscana, Lazio, Trentino Alto Adige, Lombardia, Veneto e Valle D’Aosta.

Cosa si intende per “prive di impiego”?

Abbiamo trovato spesso la formula “priva di impiego regolarmente retribuito” tra le condizioni per usufruire del Bonus assunzione donne disoccupate 2020. Ma cosa si intende esattamente? E’ lo stesso Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali a risolvere questo dubbio con la circolare n.34 del 25 luglio 2013. La circolare specifica che vengono considerate prive di impiego regolarmente retribuito le donne che negli ultimi 6 o 24 mesi:

  • non abbiano avuto un rapporto di lavoro subordinato della durata pari o superiore a 6 mesi;
  • non abbiano svolto attività lavorativa autonoma, lavori co.co.co o a progetto da cui sia derivato un reddito pari o superiore al reddito minimo personale annuale.

Come possiamo vedere, questo requisito prescinde dallo stato di disoccupazione, pertanto non è necessaria l’iscrizione presso un centro per l’impiego.

opzione donna
Pixabay | Engin_Akyurt

Bonus assunzione donne disoccupate 2020: i vantaggi per i datori di lavoro

In cosa consistono gli incentivi all’assunzione per i datori di lavoro che assumono donne lavoratrici in possesso dei requisiti stabiliti dalla legge? In pratica dello sgravio contributivo del 50% dei contributi obbligatori Inps per un periodo di tempo variabile a seconda del contratto stipulato. Nel dettaglio:

  • 12 mesi di sgravi in caso di assunzione con contratto a tempo determinato;
  • 18 mesi di sgravi in caso di assunzione con contratto a tempo indeterminato;
  • 18 mesi complessivi di sgravi in caso di assunzione con contratto a tempo determinato trasformato in contratto a tempo indeterminato.

Ci sono delle condizioni che riguardano i datori di lavoro?

Ci sono delle condizioni che i datori di lavoro devono rispettare per poter fruire delle agevolazioni fiscali relative al bonus assunzioni donne disoccupate 2020. Dovranno infatti:

  • essere in regola con il Documento Valutazione Rischi in materia di igiene e sicurezza sul lavoro;
  • assumere donne in possesso dei requisiti richiesti;
  • l’assunzione deve essere libera da obblighi preesistenti;
  • l’assunzione deve assicurare l’incremento netto dell’occupazione all’interno dell’azienda e rispettare le condizioni di compatibilità con il mercato interno.

Come fare domanda per accedere al bonus assunzioni donne disoccupate 2020?

La domanda per fruire degli incentivi occupazione donne può essere presentata esclusivamente online tramite il sito web dell’Inps, entrando nel Cassetto previdenziale aziende ed aziende agricole, dopo essersi registrati ai servizi telematici dell’istituto.
Sul sito è disponibile il modulo Incentivi Occupazione Donne, da usare per la comunicazione per ottenere le agevolazioni. La stesso modulo di domanda va utilizzato dal datore di lavoro anche per assunzioni, proroghe e trasformazioni a scopo di somministrazione.

LIBRI CONSIGLIATI

Questo articolo ti è stato utile?

Clicca sulle stelle per valutare l'articolo!

Siamo spiacenti che questo articolo non sia stato utile per te!

Con il tuo aiuto possiamo migliorarlo.

Puoi indicarci come?

Altri articoli che potrebbero interessarti