MENU
CONOSCI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
whiteBorder
CONOSCI
Bonus assunzioni 2020, tutte le misure a sostegno dell’occupazione
bonus assunzioni 2020
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Bonus assunzioni 2020, tutte le misure a sostegno dell’occupazione
bonus assunzioni 2020
Lo scopo dei bonus assunzioni 2020 è quello di ridurre il costo del lavoro per le aziende, incentivando così l'assunzione di determinate categorie di lavoratori. Vediamo quali sono e come funzionano.

I bonus assunzioni 2020 per favorire l’occupazione sono davvero molti: ci sono misure di carattere strutturale, già inserite nel nostro ordinamento, e bonus nuovi che vanno a sostenere l’occupazione di determinate tipologie di lavoratori. Il fattore comune di tutte queste agevolazioni è quello di ridurre il costo del lavoro per le aziende, che sono così incentivate ad assumere nuovo personale. Vediamo quali sono i principali bonus assunzioni 2020 e chi ne può beneficiare.

Incentivo IO Lavoro, cos’è e a chi spetta

L’incentivo IO Lavoro è una novità piuttosto recente nel panorama dei bonus assunzioni 2020. Si tratta di un nuovo incentivo istituito dall’ANPAL tramite il decreto n. 52 dell’11 febbraio 2020, che verrà gestito dall’Inps.

A chi è destinato IO Lavoro

Il bonus assunzioni 2020 IO Lavoro consiste nell’esonero del versamento dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro per un anno a partire dalla data di assunzione. Il limite massimo è di 8.060 euro in un anno per ogni lavoratore assunto. In caso di contratto di lavoro a tempo parziali, questo massimale viene ridotto in proporzione.

La misura è dedicata ai datori di lavoro provati che tra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2020 assumono lavoratori disoccupati

  • di età compresa tra i 16 e i 24 anni;
  • con più di 25 anni ma privi di un impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi. Inoltre non devono aver avuto rapporti di lavoro con il medesimo datore di lavoro nei 6 mesi precedenti all’assunzione con IO Lavoro.

Il requisito della disoccupazione non è richiesto nel caso in cui un contratto a tempo determinato venga trasformato in un rapporto a tempo indeterminato. Il nuovo provvedimento è valido su tutto il territorio nazionali, compresa la provincia di Bolzano che in una prima stesura sembrava esclusa.

Le tipologie contrattuali incentivate

Il bonus assunzioni 2020 IO Lavoro è riconosciuto per nei seguenti casi:

  • assunzioni con contratto di apprendistato professionalizzante;
  • assunzioni con contratti di lavoro a tempo indeterminato, anche part time e a scopo di somministrazione;
  • trasformazione di un contratto a tempo determinato in un contratto a tempo indeterminato;
  • assunzione del socio lavoratore di una cooperativa con contratto di lavoro subordinato.

L’incentivo non si applica invece per contratti di lavoro domestico, occasionale o intermittente.

Come richiedere IO Lavoro 2020

Per avviare la procedura per richiedere IO Lavoro il datore di lavoro deve presentare all’Inps un’istanza preliminare di ammissione tramite un modulo telematico. In questo form online devono essere indicati tutti i dati relativi all’assunzione effettuata o da effettuare. Fatto questo, l’Inps per prima cosa determina l’importo dell’incentivo spettante in base alla durata del contratto e alla retribuzione prevista, poi verifica i requisiti di ammissione all’incentivo e accerta la disponibilità residua delle risorse. In caso positivo, comunica l’avvenuta prenotazione dell’importo dell’incentivo a favore del datore di lavoro che a sua volta, entro dieci giorni da questa comunicazione, deve effettuare l’assunzione e confermare la prenotazione fatta a suo favore. L’erogazione del contributo avviene infine tramite conguaglio sulle denunce contributive.
Il bonus deve essere fruito, entro il 28 febbraio 2022, pensa la decadenza dello stesso.

Bonus assunzioni 2020: il contratto di apprendistato

Viene confermata anche una delle più note agevolazioni per le aziende che assumono: il contratto di apprendistato. Questa forma contrattuale si può proporre a ragazzi con meno di 29 anni di età e prevede una contribuzione ridotta per il datore di lavoro. La nuova Legge di Bilancio ha però introdotto una novità: le aziende con un numero di dipendenti pari o inferiore a 9 che decidono di assumere un giovane tra i 15 e i 25 anni di età con contratto di apprendistato di primo livello potranno beneficiare di uno sgravio contributivo del 100% nei primi tre mesi di contratto. L’assunzione, però, deve avvenire tra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2020.

Se volete approfondire l’argomento, ecco un articolo che vi può essere utile.

Bonus assunzioni 2020 per under 35

E chi non può beneficiare del contratto da apprendista? In questo caso è possibile valutare il bonus assunzioni under 35, una misura in vigore per il 2020 rivolta, come dice il nome stesso, alle persone con meno di 35 anni compiuti. In questo caso le imprese che assumono godono di sgravi fiscali, come ad esempio, la riduzione della contribuzione previdenziale del 50% per un periodo di tempo pari a 36 mesi, fino ad un massimo di 3.000 euro annui. Attenzione, però: queste assunzioni dovranno essere esclusivamente a tempo indeterminato. Sono ammesse all’incentivo anche le trasformazioni di contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato, ma per i soggetti assunti deve comunque essere il primo contratto a tempo indeterminato. Se l’assunzione avviene nel Sud Italia, invece, lo sgravio sarà del 100%, fino ad un massimo di 8.060 euro all’anno.

bonus assunzioni 2020
Pixabay | nattanan23

Bonus assunzioni 2020: il Bonus Sud

E, a proposito di Sud Italia, tra i bonus assunzioni 2020 non si può non citare il Bonus Sud, confermato anche per l’anno in corso. In breve, le aziende che hanno una sede operativa in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Abruzzo, Molise e Sardegna e che assumono personale a tempo indeterminato avranno diritto a delle agevolazioni. Tra queste spicca l’esonero per tutto l’anno del 100% dei contributi previdenziali che spettano al datore di lavoro, ad esclusione di premi e contributi Inail, fino ad un massimo di 8.060 euro. I neo assunti, però, dovranno essere disoccupati; se il soggetto ha più di 34 anni dovrà risultare privo di un lavoro retribuito da almeno sei mesi. Infine, indipendentemente da questo, i neo assunti non devono avere avuto rapporti lavorativi con l’azienda in questione nei 6 mesi precedenti all’assunzione.

In questo articolo potrete leggere tutto ciò che c’è da sapere sull’Incentivo Occupazione Sviluppo Sud 2020.

Bonus assunzioni 2020: gli incentivi per over 50 e lavoratori in Naspi

Sono previsti incentivi anche per l’assunzione di soggetti over 50. Le imprese e le aziende che decidono di assumere persone disoccupate con più di 50 anni potranno godere di una sgravio fiscale del 50% connesso all’aliquota contributiva per un periodo che va da 12 a 18 mesi, a seconda del tipo di contratto erogato.

Per l’assunzione di lavoratori in Naspi, invece, i datori di lavoro potranno usufruire del 20% dell’indennità mensile di disoccupazione che sarebbe stata versata al lavoratore nel restante periodo di indennità. Se si assumono lavoratori in Cigs (Cassa Integrazione Straordinaria) da almeno 3 mesi, lo sgravio contributivo è del 10% per 12 mesi, mentre per i beneficiari dell’assegno di ricollocazione lo sgravio sale al 50% per un periodo di 18 mesi.

Il bonus assunzioni per i beneficiari del Reddito di Cittadinanza

Tra le misure a sostegno dell’occupazione e i bonus assunzioni 2020 troviamo anche le agevolazioni per l’assunzione dei beneficiari del Reddito di Cittadinanza. Le nuove assunzioni, in questo caso, devono obbligatoriamente essere fatte con contratto subordinato full time a tempo indeterminato. I datori di lavoro avranno diritto all’esonero dei vari contributi previdenziali, il tutto nel limite dell’importo mensile del Reddito di Cittadinanza che spetta al soggetto.

Per approfondire l’argomento è possibile leggere questo articolo.

Crea il tuo sito ecommerce
Scegli le nostre soluzioni e realizza il tuo nuovo ecommerce!

Consulenza per l’ecommerce
Richiedi una consulenza ai nostri esperti per il tuo sito ecommerce.

Checkup sito ecommerce
La nostra analisi tecnica ti offrirà una panoramica oggettiva delle criticità che stanno rallentando le tue vendite.

Promuovi il tuo sito ecommerce
Se vuoi che i tuoi potenziali clienti finalmente scoprano il tuo negozio e possano sceglierlo per i propri acquisti, scegli un partner professionale ed esperto per realizzare le tue campagne pubblicitarie. Dai finalmente visibilità al tuo brand!

Finanziamenti ecommerce
Questo è il momento giusto. Approfitta delle preziose opportunità proposte dalle Camere di Commercio, dalle Regioni, dal MISE e dalla Comunità Europea per ricevere un finanziamento a fondo perduto o a tasso agevolato.

Formazione per l’ecommerce
Scopri subito se puoi accedere gratuitamente ai piani di formazione finanziata, nazionali e regionali, e migliora in poco tempo le tue competenze nel settore dell’ecommerce.

Questo articolo ti è stato utile?

Clicca sulle stelle per valutare l'articolo!

Siamo spiacenti che questo articolo non sia stato utile per te!

Con il tuo aiuto possiamo migliorarlo.

Puoi indicarci come?

Altri articoli che potrebbero interessarti