MENU
POTENZIA
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
whiteBorder
POTENZIA
Collegio d’Europa e “Occupazione e solidarietà”: 145 borse di studio all’estero
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Collegio d’Europa e “Occupazione e solidarietà”: 145 borse di studio all’estero

Chi vuole concedersi un periodo di studio all’estero grazie ad una borsa di studio ha solo l’imbarazzo della scelta.
Sono ad esempio 45 le borse di studio messe a disposizione dal Collegio d’Europa, che daranno ad altrettanti giovani la possibilità di frequentare campus prestigiosi per corsi di formazione sugli studi politici, amministrativi e diplomatici ed entrare così a far parte, in futuro, della classe dirigente europea.

Il Collegio d’Europa è un prestigioso istituto di studi post – universitari di carattere europeo con sedi a Bruges, in Belgio, e a Natolim, in Polonia; fondato nel 1949, è il più antico istituto di studi europei. Entrare a far parte della rosa dei 400 studenti provenienti da 50 Paesi che ogni anno frequentano il Collegio d’Europa è estremamente difficile: solo gli studenti migliori possono ottenere qui il proprio master in studi politici europei, studi legali europei e studi diplomatici europei.
Un centro d’eccellenza a livello europeo, quindi, che per l’anno accademico 2014 – 2015 conferirà 45 borse di studio che consentiranno di frequentare i corsi di studio.

Possono partecipare alle selezioni giovani cittadini italiani con età inferiore ai 35 anni con un’ottima conoscenza della lingua inglese e della lingua francese, in possesso di un diploma di laurea del vecchio ordinamento, di una laurea magistrale o di un master con almeno 240 CFU in giurisprudenza, economia e commercio o scienze politiche.
Le 45 borse di studio parziali messe a disposizione dei candidati italiani, del valore di circa 8mila euro ciascuna, daranno la possibilità di frequentare i due campus da settembre 2014 a giugno 2015; per partecipare alle selezioni è necessario compilare il formulario online disponibile sul sito web del Collegio d’Europa (www.coleurope.eu) entro il 15 gennaio 2014, inviando poi una seconda copia cartacea di tutta la documentazione necessario al Ministero degli Affari Esteri.

Sono invece addirittura 100 le borse di studio messe a concorso dalla cooperativa sociale Occupazione e Solidarietà, che dal 1995 si occupa di favorire l’impegno civile, di diminuire la disoccupazione e di aiutare i giovani a conseguire qualifiche, diplomi e attestati di specializzazione; la cooperativa opera soprattutto nel suo territorio d’origine, cioè la Provincia di Bari.
Le 100 borse di studio, formative promosse dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Leonardo da Vinci, sostengono tirocini formativi all’estero della durata di 12 settimane ciascuno per neo diplomati o neo laureati. Gli obiettivi di questi periodi lavorativi all’estero sono quelli di offrire un’esperienza di vita formativa nel settore professionale dei servizi sociali, di consolidare le competenze dei partecipanti tramite la pratica presso strutture pubbliche come ospedali e cliniche e di migliorare la conoscenza della lingua inglese dei borsisti. I tirocini formativi si svolgeranno nel corso del 2014 in Portogallo, Spagna, Grecia, Turchia e Cipro; la borsa di studio coprirà tutte le spese di assicurazione, viaggio, vitto, alloggio e trasporti locali per tutte le 12 settimane trascorse all’estero. I partecipanti, prima della partenza, dovranno inoltre frequentare 70 ore di formazione che li prepareranno dal punto di vista linguistico, sociale e della preparazione settoriale.
Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro il 7 gennaio 2014 seguendo le procedure indicate sul sito web www.occupazioneesolidarieta.it.

Il governo della Danimarca, infine, mette a disposizione alcune borse di studio a studenti stranieri meritevoli interessati ad approfondire la propria conoscenza della lingua e della cultura danese. In particolar modo, il progetto formativo promosso dal Ministero per la Scienza, l’Innovazione e l’Alta Educazione della Danimarca si rivolge a studenti provenienti dall’Unione Europea oppure da Islanda, Svizzera, Serbia, Turchia, Cina, Giappone, Israele, Egitto e Russia.

Gli studenti universitari che si aggiudicheranno le borse di studio avranno la possibilità di studiare, oltre alla lingua e alla cultura danese, altre aree di studio in cui il Paese ospitante eccelle, cioè il design, l’architettura, le tematiche ambientali e lo sviluppo sostenibile. Oltre all’assolvimento dell’obbligo della retta scolastica per le lezioni universitarie, la borsa di studio copre le spese di viaggio, vitto e alloggio e prevede un assegno mensile di 5.000 corone danesi.
Per avere maggiori informazioni relative alle borse di studio e per partecipare alla selezione per ottenerle è possibile visitare il sito web fivu.dk, dove sarà inoltre possibile accedere alla procedura di registrazione online. La candidatura andrà inviata entro il 1 marzo 2014 agli uffici ministeriali preposti dalla Danimarca, mentre gli scambi culturali avranno inizio a giugno.

Francesca Scarabelli

STANNO CERCANDO TE!
Precedente
Successivo
LIBRI CONSIGLIATI

Questo articolo ti è stato utile?

Clicca sulle stelle per valutare l'articolo!

Siamo spiacenti che questo articolo non sia stato utile per te!

Con il tuo aiuto possiamo migliorarlo.