MENU
ESPLORA
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
whiteBorder
ESPLORA
Come diventare sarta? Formazione e stipendio di un lavoro che torna di moda
diventare sarta
Pixabay | Factory-print
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Come diventare sarta? Formazione e stipendio di un lavoro che torna di moda
diventare sarta
Pixabay | Factory-print
L'abilità di lavorare la stoffa, di tagliarla e cucirla fino a farla diventare un capo elegante e originale, la soddisfazione di creare un capolavoro curato in ogni dettaglio... sono tutti sogni realizzabili per chi vuole diventare sarta (o sarto). Vediamo come fare!

Diventare sarta (o sarto) non è solo uno dei sogni di tanti bambini e bambine, ma anche una professione antica che sta conoscendo un nuovo periodo di successo. E’ anche un’opportunità di lavoro da non sottovalutare: vediamo cosa c’è da sapere.

Sarta, un mestiere antico che torna alla ribalta

Con l’avvento dell’abbigliamento prodotto su scala industriale si pensava che l’abbigliamento su misura sarebbero stato relegato in una nicchia e che la figura della sarta sarebbe andata incontro ad un lento declino. La sarta professionista, invece, è sempre più richiesta in diversi ambiti: non solo boutique e atelier di moda, ma anche dal mondo del cinema e del teatro che ha sempre bisogno di bravi costumisti. E la buona notizia è che questo avviene soprattutto nel nostro Paese, dove la tradizione della moda è sempre stata forte ed è famosa in tutto il mondo.
I giovani che scelgono di diventare sarta, quindi, ora lo fanno principalmente per assecondare una passione imparando una professione che va incontro alle attuali esigenze del mercato.

Chi è e cosa fa la sarta

Prima di vedere come diventare sarta, vediamo cosa fa questa professionista. Non si limita, infatti a modificare o riparare abiti e vestiti, ma è anche in grado di crearli da zero partendo da un cartamodello, seguendo le indicazioni di uno stilista o addirittura creando i propri modelli in maniera autonoma e originale. Questo gli permette di seguire in tutto i gusti, le esigenze e le misure di chi lo dovrà indossare.

Il processo di creazione di un vestito può quindi cominciare dall’ideazione di un bozzetto, per poi passare alla realizzazione del carta modello, al taglio del tessuto e alla cucitura dei vari elementi. Una brava sarta o un bravo sarto sono inoltre in grado di intervenire su abiti già fatti, modificandolo, stringendolo o allargandolo secondo le esigenze del cliente. Può confezionare inoltre veri e propri complementi d’arredo come tende e lenzuola oppure accessori come borse, sciarpe e cappelli.

Non manca nemmeno la parte più imprenditoriale: deve infatti rapportarsi con il cliente, venire incontro alle sue esigenze, fornire un’idea di costo e una tempistica entro la quale potrà avere il suo abito su misura. Insomma, per diventare sarta sono richieste capacità e competenze che vanno oltre al sapere tagliare e cucire!

diventare sarta
Pixabay | Anita_Morgan

Come diventare sarta, il percorso di formazione

Per diventare sarta e cominciare a darsi da fare con forbici, ago e filo, è necessario affrontare un percorso di formazione. Sono ormai lontani i tempi in cui a chi voleva diventare sarta bastava affiancare una sarta esperta per apprendere i segreti del mestiere! Ora il percorso di formazione per diventare sarta può cominciare dal Liceo della Moda, che fornisce una preziosa formazione base per chi sogna di diventare sarta professionista. Esistono poi dei corsi di formazione specifici, con vari livelli di complessità, che danno in genere una preparazione abbastanza completa per chi vuole fare della sua passione un mestiere.

Cosa si impara durante questi corsi? In genere permettono di acquisire il lessico e la terminologia propri di questo mestiere, la corretta classificazione delle tipologie dei capi di abbigliamento, dei vari tessuti e delle taglie. Si vedono poi le tecniche per creare cartamodelli precisi, per segnare e tagliare il tessuto, come cucire a mano o con la macchina da cucire, l’arte del ricamo, l’uso del ferro da stiro.
A tutto questo va ovviamente affiancata una consistente parte pratica e tanta fantasia e creatività.

Diventare sarta, gli sbocchi lavorativi

Gli sbocchi lavorativi del mestiere di sarta sono diversi. Ovviamente la formazione, l’esperienza acquisita negli anni, l’abilità e la creatività di ognuna fanno la differenza. Sono comunque tanti gli ambiti nei quali una brava sarta può trovare il suo impiego. Si va dai negozi di sartoria agli atelier di moda, dai negozi di abiti da sposa all’industria tessile, passando per laboratori sartoriali e servizi di lavanderia che offrono ai propri clienti anche un servizio di riparazione. Un’aspirante sarta può inoltre pensare di svolgere questo lavoro come libera professionista, realizzando capi su misura o effettuando riparazioni, cuciture e ricami. Si possono inoltre realizzare costumi teatrali o per il cinema e la tv; insomma, le possibilità sono davvero tante!

Quanto guadagna una sarta?

Anche in questo caso ci sono diversi fattori che entrano in gioco, come l’esperienza della sarta e il settore in cui opera. E  ancora, lavora in proprio o come dipendente? In generale possiamo dire che lo stipendio medio mensile di una sarta apprendista si aggira intorno ai 1.200 euro al mese. Una professionista in grado di realizzare abiti su misura può guadagnare da 1.500 fino a 5.000 euro al mese, a seconda della clientela, dei modelli disegnati e dei tessuti trattati. Un sarto che lavora come tagliatore professionista, poi, riesce in alcuni casi a guadagnare anche 7.000 euro al mese. Niente male, vero?

Se diventare sarta è il vostro sogno, ecco alcuni “attrezzi del mestiere” che vi possono tornare utili:

Crea il tuo sito ecommerce
Scegli le nostre soluzioni e realizza il tuo nuovo ecommerce!

Consulenza per l’ecommerce
Richiedi una consulenza ai nostri esperti per il tuo sito ecommerce.

Checkup sito ecommerce
La nostra analisi tecnica ti offrirà una panoramica oggettiva delle criticità che stanno rallentando le tue vendite.

Promuovi il tuo sito ecommerce
Se vuoi che i tuoi potenziali clienti finalmente scoprano il tuo negozio e possano sceglierlo per i propri acquisti, scegli un partner professionale ed esperto per realizzare le tue campagne pubblicitarie. Dai finalmente visibilità al tuo brand!

Finanziamenti ecommerce
Questo è il momento giusto. Approfitta delle preziose opportunità proposte dalle Camere di Commercio, dalle Regioni, dal MISE e dalla Comunità Europea per ricevere un finanziamento a fondo perduto o a tasso agevolato.

Formazione per l’ecommerce
Scopri subito se puoi accedere gratuitamente ai piani di formazione finanziata, nazionali e regionali, e migliora in poco tempo le tue competenze nel settore dell’ecommerce.

Questo articolo ti è stato utile?

Clicca sulle stelle per valutare l'articolo!

Siamo spiacenti che questo articolo non sia stato utile per te!

Con il tuo aiuto possiamo migliorarlo.

Puoi indicarci come?

Altri articoli che potrebbero interessarti

Sul lavoro potresti essere più felice di così?
Segui MondoLavoro e migliora la tua vita professionale.
Ricevi una selezione dei nostri articoli su formazione, lavoro e nuove professioni

Copyright 2020 © MondoLavoro
Un progetto DigitalSense - P.IVA 11976761004

Il mondo cambia in un battito di ciglia. Riesci a stare sempre sul pezzo? Se sei qui è perché sei curioso e questo è un ottimo primo passo. Proseguiamo l’avventura insieme!

Per te che non ti fermi alle apparenze e sei un tipo che va sempre oltre il titolo di un articolo online. Se vuoi scoprire di più (davvero), ma sei stanco del burocratese delle enciclopedie, questa è la tua sezione. 

Nessuno (Avengers a parte) nasce coi superpoteri. La buona notizia che ti diamo è che puoi acquistarli, col tempo e con l’impegno giusto. Come fare? Investi su di te, oggi.  

Jeff Bezos ha dato vita ad Amazon. Chi ha detto che tu non possa creare qualcosa di altrettanto valido? Se hai un sogno (o magari più di uno), ti mancano solo gli strumenti adatti. Inizia ora!

Copyright 2020 © MondoLavoro
Un progetto DigitalSense
P.IVA 11976761004