CONOSCI

Per te che non ti fermi alle apparenze e sei un tipo che va sempre oltre il titolo di un articolo online. Se vuoi scoprire di più (davvero), ma sei stanco del burocratese delle enciclopedie, questa è la tua sezione. 

In questo articolo

REALIZZA
Come si crea un profilo Linkedin: i consigli per non sbagliare

Come si crea un profilo Linkedin: i consigli per non sbagliare

In questo articolo

Linkedin è un ottimo strumento per la ricerca di lavoro e per dare visibilità al proprio curriculum vitae ma, al contrario di quello che succede con altri social network dalle finalità meno professionali, la creazione di un profilo su Linkedin richiede più cura e precisione per compilare in maniera impeccabile il proprio profilo professionale, permettendo a chi vi cerca in rete di trovarvi e di valutare le vostre caratteristiche.

Come si crea un buon profilo Linkedin? Cominciamo dall’iscrizione: vi verrà richiesto, come per tutti i principali social network, di inserire nome, cognome, indirizzo email e di scegliere una password; la differenza con gli altri social è che ovviamente, in questo caso, i dati devono essere reali e non soprannomi fittizi. Vi verranno poi richieste altre informazioni, come ad esempio, la vostra nazione di residenza e la vostra attuale situazione lavorativa per contestualizzare al meglio il vostro profilo Linkedin. Vi verrà poi chiesta l’autorizzazione ad utilizzare il vostro indirizzo email per la gestione delle richieste di amicizia e il tipo di account Linkedin che volete attivare, se gratuito o a pagamento.

Ora siete pronti per cominciare: nella colonna di destra della schermata del vostro profilo vi appariranno gli aggiornamenti: le offerte di lavoro, la vostra rete di contatti e così via. Potete decidere se completare il vostro profilo personale (tramite il percorso Profilo – Modifica Profilo) o cominciare a navigare tra le varie sezioni del portale oppure cominciare a creare la vostra rete di contatti.

Se la vostra intenzione è quella di cercare lavoro all’estero, potete facilitarvi il compito e contemporaneamente dimostrare la vostra padronanza di un’altra lingua creando il vostro profilo Linkedin anche in una lingua straniera. Questo è possibile senza rinunciare alla versione in italiano: è sufficiente cliccare sul bottone Crea il profilo in un’altra lingua e preparare la versione del vostro profilo professionale nella lingua che preferite. Il consiglio è ovviamente quello di verificare in maniera molto attenta la precisione delle costruzioni grammaticali e del lessico utilizzato: vietati gli errori, otterreste l’effetto contrario a quello desiderato!

Una cosa importante da fare sarebbe quella di cambiare la url di Linkedin personalizzandola: invece che una serie di caratteri casuali avrete così il vostro nome e cognome. E’ un passaggio da fare con molta attenzione perché una volta fatto non è più possibile modificare la url, ma in questo modo il vostro indirizzo sarà visualizzato come linkedin.com/in/nome_cognome e potrete così segnalarlo sui biglietti da visita o inserirlo nel vostro blog o sito personale.

Questo articolo ti è stato utile?

Clicca sulle stelle per valutare l'articolo!

Siamo spiacenti che questo articolo non sia stato utile per te!

Con il tuo aiuto possiamo migliorarlo.

Puoi indicarci come?

0
(0)
Potrebbero interessarti anche...
conosci
Export Manager: chi è e di cosa si occupa
Nonostante i tempi difficili sia da un punto di vista economico che occupazionale, vi sono settori che,...
conosci
Cos’è l’Employer Branding? Scopriamolo insieme
Oggi le definizioni inglesi che occupano il mercato del lavoro sono così tante che quasi ci si sente...
conosci
Professione sommelier: fare del vino il proprio mestiere
Scegliere il vino adatto a una pietanza, essere in grado di riconoscerlo grazie a un olfatto sopraffino...
conosci
Come si diventa notaio: percorso di studio e concorsi pubblici
Per via del suo prestigio e risonanza, ma anche per gli ottimi guadagni, la professione del notaio ha...