MENU
POTENZIA
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Come si diventa tatuatori: percorso formativo
Nonostante fino a non molti anni fa l’arte dei tatuaggi non era affatto vista di buon occhio, oggigiorno sono sempre più numerosi coloro che desiderano tatuare il proprio corpo rivolgendosi a fidati professionisti. Si tratta di una professione estremamente tecnica in cui oltre ad un innato talento artistico è necessario esercitarsi per molto tempo fino ad ottenere la perfezione del tratto sulla pelle dei proprio clienti. Di seguito una breve guida sul come si diventa tatuatori con tutto ciò che è necessario sapere per intraprendere questa carriera.

Una volta appurato il possesso delle competenze artistiche necessarie, occorre imparare le basi per poter lavorare in assoluta sicurezza e garantire ai propri clienti il massimo dell’igiene. Proprio per questo motivo, infatti, l’Associazione Tatuatori Italiani Riuniti ha ottenuto dal Ministero della Sanità una circolare specifica contenente le linee guida fondamentali per intraprendere questa attività. Sulla base di ciò ogni aspirante tatuatore deve frequentare un corso formativo, gestito dalle regioni, del costo di circa 1800 euro e della durata complessiva di 90 ore durante le quali si approfondiranno importanti tematiche quali l’igiene, la dermatologia e la tecnica professionale.

Quindi, come si diventa tatuatori? Intraprendendo un periodo di gavetta vera e propria. L’unica cosa che può garantire al tatuatore una tecnica perfetta è la pratica sul campo. Si consiglia quindi di trovare un tatuatore di fiducia presso cui iniziare un periodo di apprendistato in cui iniziare con lunghi periodi di prove su carta, per poi passare alla realizzazione di un proprio book con tutti i lavori migliori e, successivamente, sempre sotto la supervisione del maestro tatuatore, iniziare a lavorare sulla pelle.
Si tratta di un lavoro di grande responsabilità in cui è sufficiente un piccolo errore per rovinare la pelle dei propri clienti. Si può affermare che si diventa tatuatore solo nel momento in cui convivono armoniosamente il talento artistico, la tecnica e la sicurezza. Lo step finale, nella maggior parte dei casi, consiste nell’apertura di una propria attività. Sarà necessario trovare un locale adeguato, ottenere le varie autorizzazioni sanitarie, acquistare tutti gli strumenti necessari e portare avanti tutti gli adempimenti di natura fiscale.

Questo è, molto in breve, il percorso sul come si diventa tatuatori. Per avere maggiori informazioni riguardo la professione, ma anche per essere sempre aggiornati circa l’organizzazione di eventi, fiere, ma anche corsi di formazione specifici, si consiglia di consultare la seguente pagina web.

STANNO CERCANDO TE!

Questo articolo ti è stato utile?

Clicca sulle stelle per valutare l'articolo!

Voto medio / 5. Conteggio voti:

Siamo spiacenti che questo articolo non sia stato utile per te!

Con il tuo aiuto possiamo migliorarlo.

NON AVERE FRETTA!

Iscrivendoti alla nostra newsletter riceverai una volta ogni 15 giorni gli articoli del blog che hanno avuto più successo tra i lettori di MONDOLAVORO.
È un’opportunità, è gratuita, è riservata a chi desidera un’informazione libera e competente.