Buone opportunità di lavoro, in questo periodo, per chi vuole intraprendere una carriera in ambito sociale e sanitario (e non solo): sono molti gli enti che hanno attivato concorsi professioni sanitarie. L’ASL Lodi, ad esempio, ha bandito un concorso per Assistenti Sociali, per Veterinari e per Tecnici di Vigilanza da assumere a tempo indeterminato presso l’Azienda Sanitaria Locale della Provincia lombarda.

Il primo bando è rivolto alla figura professionale di Collaboratore Professionale Assistente Sociale – cat. D – Ser.T – Dipartimento Dipendenze; i candidati dovranno essere in possesso di una Laurea in Scienze del Servizio Sociale (o di  titoli equipollenti) e dell’iscrizione al relativo albo professionale. Il secondo bando ha invece l’obiettivo di selezionare Dirigenti Veterinari – Disciplina: igiene della produzione, trasformazione, commercializzazione, conservazione e trasporto degli alimenti di origine animale e loro derivati; in questo caso i requisiti specifici richiesti sono il possesso di una Laurea in Medicina veterinaria, con specializzazione igiene della produzione, trasformazione, commercializzazione, conservazione e trasporto degli alimenti di origine animale e loro derivati e l’iscrizione all’albo dell’ordine dei Medici Veterinari.  Il terzo bando, infine, si rivolge a Collaboratori Professionali Sanitari – personale di vigilanza ed ispezione – tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro – cat. D. I. I requisiti specifici richiesti, in questo caso, sono una laurea triennale nella classe L/SNT 4 “Classe delle lauree nelle professioni sanitarie della prevenzione” nell’ambito della professione sanitaria del tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro, oppure un diploma universitario di Tecnico della Prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro e iscrizione all’albo professionale, ove esistente.

Chi volesse candidarsi per uno di questi bando deve essere in possesso di alcuni requisiti: devono essere cittadini italiani o di un Paese membro dell’Unione Europa, deve essere maggiorenne e in possesso della necessaria idoneità fisica; i candidati dovranno poi non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo e non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione.
I concorsi si svolgeranno per titoli ed esami e l’iter di selezione prevede l’espletamento di prove scritte, orali e pratiche su argomenti o tematiche inerenti al profilo a concorso. Le domande di partecipazione dovranno essere inviate entro il 29 maggio tramite raccomandata A.R. all’A.S.L. – P.zza Ospedale, 10 – Lodi, consegnate a mano presso l’Ufficio Protocollo dell’Azienda o inviate tramite PEC all’indirizzo di posta elettronica certificata [email protected].
Maggiori informazioni riguardanti i tre bandi possono essere trovare anche sulla pagina dell’ASL di Lodi relativa ai concorsi per Assistenti Sociali, Veterinari e Tecnici di Vigilanza.

La Regione Toscana, invece, ha indetto un avviso di selezione pubblica per aggiornare l’elenco dei valutatori in ambito sanitario. I candidati dovranno essere cittadini italiani (o di uno stato membro dell’Unione Europa ma con  una buona conoscenza della lingua italiana), non dovranno avere più di 70 anni e non dovranno avere condanne penali passate in giudicato o di procedimenti penali in corso. Sono inoltre necessarie una laurea specialistica o magistrale o diploma di laurea secondo il vecchio ordinamento e cinque anni di esperienza lavorativa in ambito sanitario.

Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro il 15 maggio 2014 mediante mediante identificazione del candidato attraverso il sistema informatico regionale Apaci, selezionando il destinatario Regione Toscana – Giunta; tramite posta elettronica certificata (PEC) , all’indirizzo: [email protected] con oggetto Elenco Regionale Valutatori; a mezzo posta mediante raccomandato con avviso di ricevimento all’indirizzo Giunta regionale – Direzione generale “Diritti di cittadinanza e coesione sociale” –  Settore “Qualità dei servizi, governo clinico e partecipazione” – Via Taddeo Alderotti 26/N – 50139 Firenze oppure a mano presso l’ufficio del Settore Qualità dei servizi, governo clinico e partecipazione della Direzione generale Diritti di cittadinanza e coesione sociale di via Taddeo Alderotti a Firenze. Per maggiori informazioni è possibile consultare la pagina web della Regione Toscana dedicata alla selezione.

Sempre in Toscana, infine, è aperto un concorso Inail per il reclutamento di psicologi; la Direzione Regionale per la Toscana dell’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro ha bandito, infatti, un concorso per Psicologi finalizzato all’assegnazione di quattro incarichi di collaborazione per prestazioni relative alle attività e ai progetti elaborati a favore degli assicurati Inail, dei loro familiari e dei familiari dei lavoratori deceduti sul lavoro.
Per partecipare al bando c’è tempo fino al 23 maggio 2014; i candidati dovranno essere cittadini italiani o di uno stato membro dell’Unione Europea,  avere una laurea quinquennale in psicologia, essere iscritti all’Albo degli psicologi ed essere in possesso di partita Iva.

I candidati selezionati saranno assunti con contratto di prestazione d’opera professionale-intellettuale occasionale, e potranno prestare la propria consulenza presso i locali delle sedi Inail della Toscana; verrà inoltre stilata una graduatoria, che resterà valida per 2 anni.
Le domande di partecipazione dovranno essere spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento all’INAIL Direzione Regionale per la Toscana – Via Bufalini n.7 – 50122 Firenze, o inviate tramite PEC all’indirizzo di posta elettronica certificata [email protected].
Per maggiori informazioni è possibile visitare la pagina relativa al concorso indetto dall’Inail Toscana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

NON AVERE FRETTA!

Iscrivendoti alla nostra newsletter riceverai una volta ogni 15 giorni gli articoli del blog che hanno avuto più successo tra i lettori di MONDOLAVORO.
È un’opportunità, è gratuita, è riservata a chi desidera un’informazione libera e competente.