C’è tempo fino al 14 marzo 2015 per prendere parte al concorso del TAR che porterà ad una selezione pubblica attraverso la quale verranno reclutate 45 persone che lavoreranno nella magistratura amministrativa.

Ci sono infatti da coprire 45 posti di referendario di Tribunale Amministrativo Regionale: a tale scopo la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha quindi indetto un concorso per Referendari rivolto ad avvocati, magistrati, docenti, dipendenti pubblici, ricercatori universitari e consiglieri regionali, provinciali e comunali.

Più nello specifico, possono partecipare al concorso del TAR magistrati ordinari che abbiano ottenuto una valutazione positiva di idoneità dopo 18 mesi di tirocinio e magistrati contabili e della giustizia militare; dipendenti dello Stato laureati in Giurisprudenza con qualifica dirigenziale, compresi gli ufficiali militari con un’anzianità di servizio di almeno 5 anni; avvocati e procuratori dello Stato alla seconda classe di stipendio oppure avvocati iscritti all’albo professionale da almeno 8 anni; docenti universitari di ruolo in materie giuridiche o ricercatori con un minimo di 5 anni di servizio; dipendenti di regioni, di enti pubblici di carattere nazionale e di enti locali laureati in Giurisprudenza, assunti tramite concorso pubblico, con una qualifica dirigenziale e con almeno 5 anni di anzianità. Possono inoltre partecipare al concorso del Tar i consiglieri regionali, provinciali e comunali laureati in Giurisprudenza, che abbiano svolto la proprie funzioni per un intero mandato o per almeno 5 anni.

Il concorso TAR per Referendari prevede una selezione per titoli ed esami: i candidati verranno sottoposti a quattro prove scritte – tre teoriche e una pratica – e ad un colloquio che spazierà su materie come diritto amministrativo, diritto privato, diritto processuale civile e penale, diritto del lavoro, diritto penale, diritto, diritto internazionale pubblico e privato, diritto costituzionale, scienza delle finanze ed economia politica. Ci sarà inoltre una prova orale facoltativa di lingua straniera, a scelta dei candidati.

Le domande di partecipazione dovranno essere compilate seguendo lo schema allegato al bando e dovranno essere completate con tutta la documentazione necessaria; ogni candidatura dovrà essere inviata tramite raccomandata con avviso di ricevimento o consegnata a mano al Consiglio dei Ministri, Ufficio del Segretario Generale, U.S.R.I. – Servizio Personale delle Magistrature, Concorso a 45 posti di referendario di TAR – Via dell’Impresa n. 89 – 00187 Roma entro 60 giorni dalla data di pubblicazione dell’avviso di selezione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana 4a Serie Speciale – Concorsi ed Esami n.3 del 13 gennaio 2015.

NON AVERE FRETTA!

Iscrivendoti alla nostra newsletter riceverai una volta ogni 15 giorni gli articoli del blog che hanno avuto più successo tra i lettori di MONDOLAVORO.
È un’opportunità, è gratuita, è riservata a chi desidera un’informazione libera e competente.