A partire dal 2016 si potrà diventare docenti di ruolo solo tramite concorsi pubblici: a settembre 2015 verranno quindi azzerate le graduatorie dei precari storici e verranno assunti 150 mila nuovi insegnanti, dopo il concorso docenti 2015.

Più nel dettaglio, la regola che negli ultimi anni prevedeva che il 50 per cento delle assunzioni venisse realizzata da concorso e per il 50 per cento da Graduatorie ad Esaurimento cambierà: le assunzioni del 2015/2016 avverranno per il 90 per cento da Graduatorie ad Esaurimento e per il 10 per cento da concorso, azzerando in questo modo le vecchie graduatorie. Si tratterà di una misura straordinaria, che interesserà solo l’anno scolastico 2015/2016; successivamente le assunzioni di nuovi docenti avverranno esclusivamente da concorso.

Il concorso insegnanti 2015 si svolgerà nella primavera del prossimo anno e prevede l’assunzione di 40 mila persone per il triennio 2016 – 2019, coinvolgendo tutte le Regioni e tutte le classi di concorso, facendo decadere graduatorie che in alcuni casi risalgono ad addirittura 25 anni fa.
Si stima che saranno quasi 200 mila gli aspiranti candidati che parteciperanno al concorso; per individuare i migliori insegnanti – non solo i più preparati, ma anche i più bravi a trasmettere le proprie conoscenze – sono state introdotte alcune modifiche rispetto ai precedenti concorsi. Per prima cosa, verrà rivisto l’elenco dei titoli ammessi e sarà inoltre diminuita la percentuale di giudizio legata ai titoli stessi. Inoltre sarà dato molto peso alle capacità dell’insegnante come, ad esempio, quella di tenere una lezione in aula e altre abilità pratiche.

Le graduatorie di merito che risulteranno dai concorsi futuri saranno nazionali, con la possibilità però di esprimere preferenze locali, ma la grande novità sarà costituita dal fatto che le graduatorie non resteranno più attive nel tempo fino all’esaurimento dei candidati inseriti, ma il numero dei posti messi a concorso corrisponderà al numero dei posti da coprire.
Veniamo ora alle tempistiche. Le date sono state scelte per consentire di partecipare al concorso anche agli aspiranti docenti che inizieranno in autunno il loro percorso di abilitazione tramite il Tirocinio Formativo Attivo (Tfa), che verranno ammessi con riserva. Tra marzo e aprile 2015, quindi, sarà pubblicato il bando di concorso, mentre le domande di partecipazione al concorso docenti 2015 potranno essere presentate da maggio a luglio 2015. Da settembre a dicembre potranno essere svolte le prove di pre-selezione, da gennaio a maggio 2016 saranno corretti gli esami scritti e si svolgeranno le prove orali e le prove pratiche. Tra giugno e luglio 2016 saranno valutati i titoli e saranno finalmente pubblicate le graduatorie dei vincitori, che saranno nominati ad agosto 2016 suddivisi in tre tranches.

Francesca Scarabelli

NON AVERE FRETTA!

Iscrivendoti alla nostra newsletter riceverai una volta ogni 15 giorni gli articoli del blog che hanno avuto più successo tra i lettori di MONDOLAVORO.
È un’opportunità, è gratuita, è riservata a chi desidera un’informazione libera e competente.