MENU
CONOSCI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
whiteBorder
CONOSCI
Concorso scuola 2020, pubblicati i bandi ufficiali
concorso scuola 2020
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Concorso scuola 2020, pubblicati i bandi ufficiali
concorso scuola 2020
Sono finalmente arrivati i bandi ufficiali dei concorsi per assumere insegnanti: saranno quattro percorsi diversi che daranno il ruolo ad oltre 61.000 insegnanti.

Il concorso scuola 2020 ha finalmente dei bandi: sono infatti stati pubblicati nella Gazzetta Ufficiale del 28 aprile 2020 i bandi concorsi scuola ordinari e straordinario, relativi alle scuole di ogni ordine e grado.
Lo straordinario della secondaria avrà luogo in tempi abbastanza brevi, mentre per i concorsi scuola ordinari bisognerà aspettare più a lungo; pare infatti che si svolgeranno nel corso del prossimo anno scolastico. In totale i percorsi, che si svolgeranno tra luglio e ottobre, daranno il ruolo a 61.863 docenti che ridurranno l’eccesso di supplenti e sostituiranno i 30.000 insegnanti che andranno in pensione. Vediamo quindi i dettagli.

Concorso scuola 2020 straordinario, il primo in programma

Il primo concorso sarà quello che riguarda la procedura straordinaria per il personale precario della scuola secondaria di primo e secondo grado, che secondo la ministra Lucia Azzolina si svolgerà a luglio per “portare i vincitori in cattedra già a metà settembre”. I posti disponibili sono 24.000 per circa 80.000 candidati previsti. Anche chi non risulterà vincitore, però, otterrà l’abilitazione alla professione che gli aprirà le porte dei prossimi concorsi ordinari. Le domande si potranno inviare dal 28 maggio al 3 luglio 2020.

Le modalità del concorso

Vista l’attuale situazione di emergenza sanitaria causata dal Coronavirus, la prova computer based, che consiste in un test a crocette, si svolgerà con modalità inedite. Per mantenere il distanziamento necessario, infatti, la prova si svolgerà in 8.000 istituti del territorio, per un totale di 33.000 postazioni. Potranno accedere ad ogni plesso, accuratamente sanificato, solo 10 candidati alla volta; le prove si svolgeranno in giorni diversi, divise per classi di concorso.

Concorso scuola 2020 straordinario: i requisiti richiesti

A questa prova straordinaria abilitante possono accedere gli insegnanti con almeno tre anni di anzianità di servizio, anche sul sostegno, di cui almeno uno nella classe di concorso per cui si affronta la selezione. Per essere ritenuti idonei, i candidati dovranno ottenere una votazione di almeno 28 punti su 40. I vincitori saliranno subito in cattedra – Covid-19 permettendo – per sostenere un anno di prova, rafforzato da una formazione universitaria apposita per 24 crediti formativi universitari. Questo anni si concluderà con un colloquio di valutazione per confermare il ruolo.

Concorso scuola 2020, il bando ordinario docenti secondaria

Il concorso ordinario docenti secondaria per insegnare nelle scuole medie e superiori immetterà in ruolo circa 25.000 insegnanti per gli anni scolastici 2020/2012 e 2021/2022 con assunzioni a tempo indeterminato. Il concorso sarà su base regionale e il superamento di tutte le prove costituirà l’abilitazione all’insegnamento per le medesime classi di concorso. Le domande di partecipazione dovranno essere presentate in via telematica dal 15 giugno al 31 luglio 2020.

I requisiti per partecipare

Per essere ammessi al concorso scuola 2020 ordinario secondaria per i posti comuni devono essere in possesso di uno di questi titoli:

  • titolo di abilitazione alla specifica classe di concorso;
  • il possesso congiunto di:
    1 – un titolo di laurea magistrale a ciclo unico, di un diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti;
    2 – 24 crediti formativi universitari o accademici acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curricolare nelle discipline antropo – psico – pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche.

Per i posti di sostegno si richiede inoltre un titolo di specializzazione sul sostegno, specifico per il primo o il secondo grado.

Le prove d’esame previste

Il bando di concorso ordinario prevede una selezione per titoli ed esami, diversa per i posti comuni e di sostegno, a parte l’eventuale preselezione che avverrebbe tramite la somministrazione di un test di 60 domande su computer, da svolgere in 60 minuti.

Le prove per i posti comuni consistono in:

  • una prima prova scritta distinta per ogni classe di concorso per verificare le competenze dei candidati sulle materie relative alla classe di concorso;
  • una seconda prova scritta con due domande a risposta aperta, che verteranno su competenze e conoscenze antropo – psico – pedagogiche e didattico – metodologiche;
    – una prova orale per valutare la padronanza delle discipline e la capacità di progettazione didattica efficace.

Per i posti di sostegno ci saranno invece:

  • una prova scritta diversa per la scuola secondaria di primo e secondo grado, composta da due domande a risposta aperta sulle metodologie didattiche da applicare per diverse tipologie di disabilità;
  • una prova orale che valuti le competenze inerenti alle attività di sostegno all’alunno disabile e verifica della capacità di comprensione ed espressione nella lingua inglese almeno a livello B2.

Concorso scuola 2020, il concorso ordinario per docenti infanzia e primaria

Il bando che riguarda la scuola dell’infanzia e primaria mette sul piatto quasi 13.000 cattedre sia per i posti comuni che per quelli di sostegno nel biennio scolastico 2020-2021 e 2021-2022. Anche in questo caso il concorso sarà su base regionale e, in alcuni casi, potranno essere previste aggregazioni territoriali. Le domande potranno essere presentate dal 15 giugno al 31 luglio 2020.

I requisiti richiesti per partecipare

Per partecipare a questo concorso scuola 2020 bisognerà essere in possesso di uno di questi titoli:

  • titolo di abilitazione all’insegnamento conseguito tramite corsi di laurea in scienze della formazione primaria;
  • diploma magistrale con valore di abilitazione oppure diploma sperimentale a indirizzo linguistico conseguiti presso istituti magistrali;

I candidati dovranno inoltre essere in possesso di tutti i requisiti generali richiesti a chi vuole accedere ad un impiego nelle pubbliche amministrazioni.

Le prove d’esame per la scuola dell’infanzia e primaria

Il bando ordinario per la scuola infanzia e primaria prevede le seguenti prove d’esame:

  • una eventuale prova preselettiva di 50 domande a risposta multipla da svolgere in 50 minuti;
  • una prova scritta, diversa per i posti comuni e di sostegno, da svolgere in 3 ore;
  • una prova orale di massimo 30 minuti, distinta per i posti comuni e di sostegno, che accerterà anche la conoscenza della lingua inglese almeno al livello B2.

Per ogni ulteriore informazione si rimanda alla lettura del bando integrale.

LIBRI CONSIGLIATI

Questo articolo ti è stato utile?

Clicca sulle stelle per valutare l'articolo!

Siamo spiacenti che questo articolo non sia stato utile per te!

Con il tuo aiuto possiamo migliorarlo.

Puoi indicarci come?

Altri articoli che potrebbero interessarti