MENU
ESPLORA
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
whiteBorder
ESPLORA
Lavorare a Londra, ecco tutto quello che bisogna sapere
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Lavorare a Londra, ecco tutto quello che bisogna sapere
Lavorare a Londra, o comunque nel Regno Unito, è il sogno e l'obiettivo di molti ragazzi italiani, che cercano migliori condizioni di lavoro, un ambiente cosmopolita e internazionale e migliori opportunità di crescita professionale.

Ma, sia che cerchiate un lavoro a Londra d’estate per sfruttare al meglio un periodo di studio all’estero, sia che siate in cerca di un vero e proprio percorso professionale in Gran Bretagna, ci sono alcune cose da sapere per trovare un lavoro a Londra in tempi abbastanza brevi.

Stipendio e orari di lavoro a Londra
Se in Italia si lavora in media 40 ore alla settimana, sappiate che l’orario di lavoro medio a Londra è di circa 48 ore settimanali. Ovviamente è solo una media; tanto dipenderà dal tipo di lavoro e di contratto che troverete.
Anche quanto si guadagna a Londra dipende dal tipo di lavoro trovato: gli stipendi medi a Londra sono comunque più alti di quelli italiani, ma bisogna tenere in considerazione che il costo della vita è più elevato. Un aspetto da non sottovalutare, però, è la minore pressione fiscale: nel Regno Unito, infatti, le tasse che gravano sui lavoratori sono più basse, a fronte di servizi pubblici più efficienti, che migliorano realmente la qualità della vita dei cittadini.
Per avere un’idea, lo stipendio medio annuale di un cameriere a Londra va dalle 11mila alle 17mila sterline circa; quello di un commesso dalle 10mila alle 14 mila sterline; quello di un marketing manager dalle 30mila alle 40mila sterline.

Documenti per lavorare a Londra
Per lavorare a Londra non sono necessari visti o permessi di lavoro particolari. E’ però consigliabile avere con sé sia la carta d’identità che il passaporto perché nel Regno Unito la carta d’identità non è molto conosciuta e in alcune banche non viene addirittura accettata perché ritenuta troppo semplice da falsificare.
Per quanto riguarda l’assicurazione sanitaria, per poter lavorare è necessario richiedere un National Insurance Number; dal momento in cui si lavora e si pagano le tasse si è coperti dalla sanità britannica senza bisogno di ulteriori pratiche burocratiche.

Come trovare lavoro a Londra
Il modo migliore di trovare lavoro a Londra è quello di fare tesoro delle esperienze altrui e rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità in fatto di recruiting. In questo vengono in aiuto internet e i social network, che permettono di rimanere sempre aggiornati sugli annunci di lavoro a Londra. Cercate lavoro anche tramite Linkedin, molto utilizzato nel Regno Unito, creando un profilo, mettendo in luce le vostre abilità e specializzazioni e iscrivendovi a vari gruppi professionali per aumentare la vostra rete di contatti.
Non abbiate la presunzione di trovare il lavoro dei vostri sogni in pochi giorni: in un primo momento armatevi di pazienza e accettate anche un lavoro che non vi sembra abbastanza qualificato: tutto contribuirà a farvi fare esperienza ed eventualmente a migliorare la vostra conoscenza della lingua: lavorare a Londra senza sapere l’inglese è molto difficile!

Come compilare un buon curriculum vitae per trovare lavoro a Londra
La competizione è altissima, quindi per trovare lavoro a Londra bisogna cercare di presentarsi al meglio. Il curriculum vitae è il vostro migliore biglietto da visita: come compilarlo al meglio? Innanzitutto, bisogna evitare di commettere errori di battitura, grammaticali e lessicali. Considerate che il curriculum vitae europeo nel Regno Unito non esiste, quindi dovrete adeguarvi ai parametri inglesi se non volete essere esclusi da qualsiasi selezione di lavoro. Il curriculum perfetto non deve essere più lungo di due pagine: deve quindi essere breve e riportare solo le informazioni più rilevanti ai fini lavorativi. Niente informazioni di carattere personale, quindi: stato di famiglia, stato civile, sesso, credo religioso, eventuali stati di gravidanza o di invalidità non sono richieste in un cv perchè considerate protected characteristics dal 2010.
Sono invece assolutamente da riportare i vostri successi professionali, le vostre abilità e il contributo che avete dato nelle aziende in cui avete lavorato, possibilmente supportando le vostre affermazioni con dati concreti e precisi.
Infine, non date contatti telefonici o indirizzi italiani: raramente vengono presi in considerazione curricola di ragazzi ancora residenti in Italia: molto meglio cominciare la propria ricerca di un lavoro a Londra direttamente in loco, a meno che non siate un professionista altamente specializzato.

Qualche testo per aiutarvi nella scelta

Ci sono alcuni libri che possono rafforzare la vostra scelta di trasferirvi all’estero per un certo periodo di tempo o per sempre e che possono aiutarvi nei dettagli pratici. Ecco qualche titolo:

Crea il tuo sito ecommerce
Scegli le nostre soluzioni e realizza il tuo nuovo ecommerce!

Consulenza per l’ecommerce
Richiedi una consulenza ai nostri esperti per il tuo sito ecommerce.

Checkup sito ecommerce
La nostra analisi tecnica ti offrirà una panoramica oggettiva delle criticità che stanno rallentando le tue vendite.

Promuovi il tuo sito ecommerce
Se vuoi che i tuoi potenziali clienti finalmente scoprano il tuo negozio e possano sceglierlo per i propri acquisti, scegli un partner professionale ed esperto per realizzare le tue campagne pubblicitarie. Dai finalmente visibilità al tuo brand!

Finanziamenti ecommerce
Questo è il momento giusto. Approfitta delle preziose opportunità proposte dalle Camere di Commercio, dalle Regioni, dal MISE e dalla Comunità Europea per ricevere un finanziamento a fondo perduto o a tasso agevolato.

Formazione per l’ecommerce
Scopri subito se puoi accedere gratuitamente ai piani di formazione finanziata, nazionali e regionali, e migliora in poco tempo le tue competenze nel settore dell’ecommerce.

Questo articolo ti è stato utile?

Clicca sulle stelle per valutare l'articolo!

Siamo spiacenti che questo articolo non sia stato utile per te!

Con il tuo aiuto possiamo migliorarlo.

Puoi indicarci come?

Altri articoli che potrebbero interessarti

Sul lavoro potresti essere più felice di così?
Segui MondoLavoro e migliora la tua vita professionale.
Ricevi una selezione dei nostri articoli su formazione, lavoro e nuove professioni

Copyright 2020 © MondoLavoro
Un progetto DigitalSense - P.IVA 11976761004

Il mondo cambia in un battito di ciglia. Riesci a stare sempre sul pezzo? Se sei qui è perché sei curioso e questo è un ottimo primo passo. Proseguiamo l’avventura insieme!

Per te che non ti fermi alle apparenze e sei un tipo che va sempre oltre il titolo di un articolo online. Se vuoi scoprire di più (davvero), ma sei stanco del burocratese delle enciclopedie, questa è la tua sezione. 

Nessuno (Avengers a parte) nasce coi superpoteri. La buona notizia che ti diamo è che puoi acquistarli, col tempo e con l’impegno giusto. Come fare? Investi su di te, oggi.  

Jeff Bezos ha dato vita ad Amazon. Chi ha detto che tu non possa creare qualcosa di altrettanto valido? Se hai un sogno (o magari più di uno), ti mancano solo gli strumenti adatti. Inizia ora!

Copyright 2020 © MondoLavoro
Un progetto DigitalSense
P.IVA 11976761004