MENU
POTENZIA
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
whiteBorder
POTENZIA
Lavorare a Natale: ecco le opportunità per il periodo delle Feste
lavorare a natale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Lavorare a Natale: ecco le opportunità per il periodo delle Feste
lavorare a natale
Perché non lavorare anche a Natale? I guadagni extra sono sempre graditi e poi, perché privarsi dell'opportunità di fare i Babbo Natale nei centri commerciali? Ecco alcune delle professioni che ogni anno sono più richieste.

Le feste sono dietro l’angolo, i pandori sono già tra gli scaffali dei supermercati e la voglia di addobbi si fa sentire forte. Celebrare il Santo Natale, però, non deve per forza solo significare strafogarsi di cibo e parenti, ma può essere anche l’occasione per arrotondare lo stipendio con qualche lavoretto. Soprattutto per i cintura nera del doppio lavoro, dicembre è il momento giusto per qualche guadagno extra e lavorare a Natale 2019. Le professioni tipicamente natalizie si ripetono più o meno identiche ogni anno, ma vediamole un po’ nel dettaglio per avere un quadro chiaro della situazione.

Lavorare a Natale non è un sacrificio

In un periodo di crisi che dura più o meno da quindici anni, l’essere proattivi è la chiave per uscire da un contesto difficile. Il mercato del lavoro è fatto di tempi determinati e precariato, allora come reagire? Cavalcando l’onda: se non potete opporvi allo tsunami del “temporaneo”, surfateci sopra. Per cui quando pensate, anche giustamente, “che scocciatura lavorare a Natale”, controbattete subito con un: invece può esser non solo un dovere, ma anche un piacere. Cominciate a immaginarvi con barba e pance finte ad interpretare una grassa versione di Santa Claus nei centri commerciali e vi verrà di nuovo da sorridere!

Lavorare a Natale: spesso l’impiego giusto è dietro casa

lavorare a natale

Pixabay | Viscious-Speed

Tra un Jingle Bells e l’altro, dovreste cominciare già da un mese prima del lieto evento a guardarvi intorno. Già a novembre vi accorgerete che le posizioni aperte sono ovunque nei paraggi. Sicuramente ai primi di dicembre spuntano le ricerche riguardano un periodo di tempo di circa 30 giorni: dipende dall’impiego, ma il guadagno può variare da un minimo di poche centinaia di euro sino a superare i 2.000 euro. Da cosa dipende questa variazione? Dal tempo che siete disposti a offrire, dall’impegno che ci metterete e dallo spirito di adattamento: queste sono le soft skills basilari per lavorare a Natale.

Lavorare a Natale nelle GDO e nei pubblici esercizi

I luoghi in cui lavorare a Natale sono pressocché infiniti: ogni negozio, catena di supermercati, esercizio, avrà il suo modo di interpretare le feste per trarne il maggior profitto e attirare una vasta clientela. Proviamo a riassumere le figure più richieste durante il periodo natalizio.

  • Il Promoter: se siete dotati di ottime capacità di comunicazione diretta coi clienti, magari godete anche di una bella presente e siete degli abiliti venditori, allora questa è la professione più adatta a voi.
  • Il Vetrinista: l’estetica dei negozi è essenziale in generale, se poi si tratta di lavorare a Natale, il gioco si fa duro. Bisogna riuscire ad attirare l’occhio di un cliente bombardato di prodotti e lucine con soluzioni eleganti e originali.
  • Il Commesso: per chi invece vuole svolgere un lavoro più automatico e manuale, fare pacchetti di Natale a velocità supersonica è sicuramente un’attività richiestissima durante le feste. Affrontare la folla inferocita che fa la coda per fare gli acquisti dell’ultimo minuto è una prova per i nervi, ma alcuni di voi saranno sicuramente tagliati per il ruolo di arricciatori seriali di nastri regalo.

Per lavorare a Natale si deve essere servizievoli…

lavorare a natale

Pixabay | 3D_Maennchen

La Baby sitter: l’amore per i bambini e l’infinita pazienza sono i requisiti di partenza per svolgere questo mestiere al meglio. Se poi si tratta di lavorare a Natale, le cose si complicano ulteriormente: vi verrà voglia di andare a sciare e festeggiare piuttosto che occuparsi dei pargoli altrui. Ma se siete motivati, la paga extra vi ricompenserà della devozione per i figli dei vostri datori di lavoro. E poi la compagnia dei bambini spesso può esser già un ottimo incentivo a svolgere questa attività.

I Camerieri: tutti i giorni questi operatori coraggiosamente servono ai tavoli sfidando la forza di gravità sui loro vassoi. Lavorare a Natale è un’ulteriore complicazione: gli ordini si moltiplicano, le tazze da rovesciare sono roventi e i commensali sono esigenti. Ma per chi è un ninja mancato questo è niente in confronto alla possibilità di incassare un buon stipendio natalizio.

Altri lavoretti di Natale

La lista non è ancora finita per chi vuole lavorare a Natale. Passiamo agli Addetti ai banchi: che si tratti del reparto gastronomico di un supermercato o del bancone di una pasticceria, sapete già che la clientela vi sommergerà di richieste e il chiasso, magari i litigi per chi cerca di saltare la fila, saranno il vostro pane quotidiano. In questa guerra c’è bisogno continuamente di forze alleate per rispondere alle tante esigenze.

Allo stesso modo, anche gli alberghi sono strutture che hanno bisogno di manforte durante il periodo di feste: infatti, da novembre in poi, è aperta la stagione invernale, una grande spinta per il mercato del lavoro. Le offerte per lavorare, magari in modalità part-time, per 4 o 5 mesi vi aspettano!

lavorare a natale

Pixabay | Sara_Torda

Quando Babbo Natale riceve le lettere da miliardi di bambini da tutto il mondo, il merito è degli addetti alle Poste. A parte gli scherzi: le poste italiane sono terreni fertili per lavorare a Natale, data l’enorme quantità di cartoline e biglietti che ci si invia tra amici e familiari. Siate la cavalleria del personale ordinario!

E se stare al telefono è sempre stata una vostra specialità, potrebbe interessarvi il mestiere del Call Center: in questo periodo di feste la richiesta di nuovi professionisti aumenta a dismisura. Gli operatori telefonici sono una manna dal cielo in un momento in cui la gente è più disposta a spendere e regalare, magari un abbonamento a qualche pay-tv.

Last but not least

Infine, non trascuriamo il protagonista di questa grande festa: Babbo Natale. Nei centri commerciali sono tanti i bambini che portano i genitori a fare la fila per potersi sedere sulle sue ginocchia e esprimere un desiderio. Voi potreste essere il rubicondo vecchietto vestito di rosso che può farli felici: non avete già la voglia di travestirvi?

L’ultima idea per chi vuole lavorare a Natale arriva per gli uomini di fatica: volete impegnarvi in un lavoro duro, che vi spenga il cervello e non vi faccia pensare ai problemi? Bene: il Comune di ogni città ha sempre le porte aperte per chi, armato di badile, voglia liberare le strade dalla neve. E’ necessaria ovviamente una certa forza e voglia di fare perché è una professione che si svolge anche durante la notte.

Se l’elenco delle possibili professioni vi sembra invitante, spulciate gli annunci di lavoro e preparatevi al colloquio di lavoro che vi farà passare le feste in maniera speciale!

STANNO CERCANDO TE!
Precedente
Successivo
LIBRI CONSIGLIATI

Questo articolo ti è stato utile?

Clicca sulle stelle per valutare l'articolo!

Siamo spiacenti che questo articolo non sia stato utile per te!

Con il tuo aiuto possiamo migliorarlo.