MENU
ESPLORA
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
whiteBorder
ESPLORA
I lavori invernali per chi ama il freddo
lavori invernali
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
I lavori invernali per chi ama il freddo
lavori invernali
Avete voglia di mettere da parte qualche soldo in più anche durante il periodo invernale? Ottimo, perché i lavori stagionali in questi mesi sono tanti e variegati: dipende dalla vostra voglia e competenze. Vediamone alcuni!

I lavori stagionali possono essere la soluzione per chi è alla ricerca di un doppio lavoro per arrotondare lo stipendio: ora è il periodo di alcune professioni legate al Natale, alla montagna, al turismo. Ma siete sicuri di sapere quali figure siano più gettonate per i lavori invernali? Noi proviamo a fornirvi una lista ben nutrita per darvi il maggior numero di idee.

Lavori invernali: basse temperature, alti guadagni

Se siete alla ricerca di un nuovo impiego che si sposi con la vostra passione per i mesi più freddi e per la vostra necessità di un part time senza troppi sforzi, i lavori invernali vi attendono a braccia aperte. Non ci sono solo montagna, sci e neve nel vostro prossimo futuro. La ricerca di personale per questo periodo dell’anno vi potrebbe stupire: l’unica avvertenza è quella di cominciare subito a mettersi in caccia. Questo è il periodo caldo per proporre la vostra candidatura perché il mercato del lavoro non aspetta i ritardatari, soprattutto quando parliamo di lavoretti stagionali. Per cui stop alla procrastinazione e via con l’invio selvaggio di cv.

Le destinazioni da segnare sulla mappa sono per lo più collegate alle zone montuose. Quindi partenza per Trentino, Friuli, Valle d’Aosta e magari la Svizzera. Certo, per chi ha voglia di spostarsi dai confini nazionali, anche il Nord Europa è tra le mete più proficue per quanto riguarda i lavori invernali.

Prima via per i lavori invernali: il turismo

Le strutture che si occupano dell’accoglienza nelle tante località sciistiche sono di sicuro la risorsa principale per chi è alla ricerca di lavori invernali proficui. I visitatori aumentano a seconda della stagione e le realtà che ruotano attorno a questo afflusso devono esser pronte a riceverlo in maniera efficiente. Proprio per questo, tra le professioni invernali che vanno per la maggiore ci sono gli addetti alla reception negli hotel e negli spazi di servizio. Sono tutte attività che aprono per pochi mesi all’anno ed esistono proprio in funzione dei turisti in vacanza.

lavori invernali

Pixabay | JillWellington

Nelle stesse strutture alberghiere la necessità di personale in cucina è molto alta: tra i lavori invernali più gettonati mettiamo dunque anche i camerieri stagionali per i ristoranti legati alle mete turistiche, assieme agli addetti alle pulizie degli alberghi.

Lavorare sulle piste da sci

In questi spazi per l’accoglienza dei turisti invernali i professionisti si dividono per lo più in due settori: quello tecnico-sportivo e quello amministrativo-organizzativo. La ricerca dei lavori invernali è orientata verso i Direttori di impianto, ovvero il coordinatore delle risorse umane che ha la responsabilità di curare gli impianti. Poi ci sono gli addetti alla biglietteria, che lavorano anche alla cassa e rilasciano i pass, danno informazioni ed erogano il portabiglietto con tanto di cartina per indicare le piste associate al tipo di biglietto.

Ovviamente poi addetti degli impianti, tra seggiovia, skilift e tanto altro, sono necessari durante il periodo invernale, per evitare che il loro funzionamento rallenti e che interrompano il regolare flusso in salita. Infine, graditissima la presenza di maestri di sci e di altre attività sportive legate alla montagna per imparare, migliorare o semplicemente divertirsi sotto la guida di un esperto.

Lavori invernali nella ristorazione

lavori invernali

Pixabay | ink_lee0

La gente si sposta in montagna non solo per sciare, ma anche per fare un’esperienza di degustazione diversa da quella quotidiana. Per garantire questo tipo di scorpacciate ad alta quota sono chiamati all’appello gli chef sia per gli hotel che addirittura a domicilio. Questa è una pratica sempre più diffusa che consiste nell’assumere un cuoco professionista che si accolli la responsabilità dei preparativi di cenoni di Natale tra colleghi, amici e persino parenti, dando l’addio alle ricette complicate, all’ansia da prestazione, alle ore di preparativi per accontentare gli ospiti. Potreste essere voi i professionisti pagati per cucinare nelle case degli italiani più pigri durante le feste!

Lavori invernali nei negozi

Tra le feste di Natale e le varie promozioni legati ai saldi, lavorare in inverno significa anche impegnarsi come professionisti delle attività commerciali. Per fare alcuni esempi di professioni in questo ambito, pensiamo subito alla commessa (che può esser anche chiamata sales assistent). E’ un profilo indispensabile per guidare il cliente all’acquisto, senza farlo desistere di fronte alla calca di persone a caccia di sconti.

Sempre nel campo delle vendite, uno dei mestieri più ambiti resta quello del merchandiser o visual merchandiser, ovvero colui che si occupa di costruire il look di un punto vendita, valorizzando l’immagine del brand. Come? Mettendo in esposizione il materiale informativo e i prodotti di punta, in modo da attirare l’attenzione con una scenografia attraente.

Lavori invernali: spedizioni e babysitting

lavori invernali

Pixabay | GraphicMama-team

Vedetevi un po’ come dei piccoli aiutanti di Babbo Natale, che si occupano di gestire per alcuni mesi le spedizioni e le consegne. Nell’ambito delle poste e dei corrieri le ricerche in questo periodo si moltiplicano e, in virtù di questo, le offerte di lavoro aumentano.

Un altro ruolo in cui potrete rendervi utili nel periodo invernale è quello di baby sitter: le festività sono il momento migliore per affidare i pargoli ad una persona di fiducia e prendersi una pausa meritata. I genitori saranno disposti a pagare bene per poter contare su professionisti a cui lasciare la prole e godersi qualche settimana tranquilla di vacanza. Le chiusure scolastiche non sono amiche dell’intimità, per cui sarete voi a supplire a questa mancanza e a permettere qualche momento di relax alle famiglie.

Vi lasciamo di seguito alcuni dei nomi più conosciuti che potrete contattare per inserirvi nel giro: Mary Poppins, Baby-Sitter & C, Tate e Nanny; Kindberg, G.e A. Baby Multiservice.

Lavori invernali: gli agenti di viaggio

In questi mesi più freddi le agenzie di viaggio saranno il vostro punto di riferimento per riscaldare il vostro conto in banca: infatti, tra le realtà che vengono influenzate dall’andamento stagionale, ci sono sicuramente queste. Perché? Il motivo l’abbiamo spiegato già in parte con i precedenti lavori invernali che vi abbiamo suggerito: il turismo e le vacanze sono il massimo in questo periodo! Per cui le persone che vogliono delegare l’impegno di organizzare voli, prenotazioni e coincidenze si rivolgeranno a voi, operatori di viaggio. Siete pronti ad accogliere le loro richieste?

Lavori invernali in campagna

lavori invernali

Pixabay | rauschenberger

Il paesaggio natalizio è una continua fonte di ispirazione durante questo periodo dell’anno, ma non è solo una scenografia perfetta in cui passare le vacanze tra sci e bicchieri di vino caldo. Durante questi mesi freddi uno tra i lavori invernali più richiesti è proprio quello dei raccoglitori di ortaggi e frutti, un mestiere che potreste fare non solo in Italia ma in tutto il mondo.

I luoghi dove orientare la vostra ricerca sono diversi. In Toscana, Umbria e in generale nel Sud Italia, ad esempio, in questo periodo si procede con la raccolta delle olive. Sempre nel Meridione, soprattutto in Sicilia, il focus è sugli agrumi, mentre in Liguria sui fiori.

Ma questo tipo di mansione vi porterà anche all’estero. Se avete 17 anni compiuti, vi interessa davvero il tema bio e conoscete un po’ di spagnolo, questi lavori invernali sono vostri. In Spagna è possibile buttarsi nei campi delle coltivazioni biologiche in cambio di vitto e alloggio. In Francia invece vi attendono per mais, tabacco, fragole e ciliegie, oltre a pomodori, mele e uva. La paga in questo caso è a cottimo, per cui rimboccatevi le maniche e raccogliete quanto più riuscite. Non restano escluse Gran Bretagna, Danimarca, Olanda, Norvegia, Canada e Australia. Se volete partire davvero per un lungo viaggio, qui i lavori invernali sul campo non mancano. E’ necessaria ovviamente una buona conoscenza dell’inglese e la voglia di sporcarsi le mani con la terra.

STANNO CERCANDO TE!
Precedente
Successivo
LIBRI CONSIGLIATI

Questo articolo ti è stato utile?

Clicca sulle stelle per valutare l'articolo!

Siamo spiacenti che questo articolo non sia stato utile per te!

Con il tuo aiuto possiamo migliorarlo.

Immagina un mondo dove è il lavoro che ti cerca.
Non è più un sogno, ma un progetto a cui stiamo dando forma.

Copyright 2019 © MondoLavoro
Un progetto DigitalSense

Il mondo cambia in un battito di ciglia. Riesci a stare sempre sul pezzo? Se sei qui è perché sei curioso e questo è un ottimo primo passo. Proseguiamo l’avventura insieme!

Per te che non ti fermi alle apparenze e sei un tipo che va sempre oltre il titolo di un articolo online. Se vuoi scoprire di più (davvero), ma sei stanco del burocratese delle enciclopedie, questa è la tua sezione. 

Nessuno (Avengers a parte) nasce coi superpoteri. La buona notizia che ti diamo è che puoi acquistarli, col tempo e con l’impegno giusto. Come fare? Investi su di te, oggi.  

Jeff Bezos ha dato vita ad Amazon. Chi ha detto che tu non possa creare qualcosa di altrettanto valido? Se hai un sogno (o magari più di uno), ti mancano solo gli strumenti adatti. Inizia ora!

Copyright 2019 © MondoLavoro
Un progetto DigitalSense