Lavoro commessa: ecco i requisiti

Lavoro commessa: crisi o non crisi, disoccupazione o non disoccupazione, qualche annuncio alla ricerca di un’addetta alle vendita, all’interno di un qualche punto vendita, sbuca sempre. E in particolare sbuca durante il periodo delle festività natalizie e di inizio anno, quando i negozi si riempiono di clienti dapprima alla ricerca di regali e regalini vari, e poi degli sconti più convenienti.

Appurato, quindi, che il lavoro da commessa corrisponde a una delle professioni maggiormente diffuse e richieste in Italia,  Mondolavoro ha deciso di dedicare lo spazio di oggi proprio a tale impiego. Dalla boutique di lusso al grande magazzino, passando per i negozi di telefonia, di giocattoli o di videogames, di abbigliamento o di calzature, di profumi o di cartoleria, le opzioni e le sfumature sono davvero numerose. Ciò che invece rimane più o meno immutato da situazione  situazione sono i requisiti richiesti alle aspiranti commesse.

A seguire, un breve elenco delle doti imprescindibili di cui non potete essere sprovviste se mirate a un lavoro da commessa, qualunque sia il punto vendita di vostro interesse:

In primis, naturalmente, la predisposizione alla vendita: fondamentale! Sinonimo di commessa, in effetti,  può dirsi l’espressione più tecnica di “addetta alla vendita”, ovvero una persona che deve convincere il cliente all’acquisto, presentando gli articoli nel modo più adeguato appunto a invogliare alla spesa.

Di conseguenza, altro requisito indispensabile consiste nel possedere buonissime capacità relazionali: diversamente, risulterebbe difficile entrare nelle grazie del cliente e conquistare la sua fiducia per  convincerlo/invogliarlo a comprare il prodotto in questione. Cordialità, gentilezza e competenza: il tris magico del lavoro da commessa. Memorizzate!

Doti organizzative: forse un pochino meno fondamentali, ma comunque richieste in modo da essere in grado di gestire nella sua interezza l’andamento del negozio, includendo gli articoli e le eventuali giacenze tenuti nel magazzino.

Conoscenze informatiche: queste oggigiorno sono pretese per qualsiasi tipo di impiego, salvo qualche ormai rara eccezione. Non è chiesto nulla di impegnativo, ma quantomeno una conoscenza base per potere gestire autonomamente i programmi aziendali (di norma si tratta del pacchetto Office, in particolare Word ed Excel).

Conoscenze di contabilità: anche in questo caso ad un livello base, in modo da potere gestire autonomamente la cassa e tutto ciò che vi ruota attorno (l’emissione di ricevute, le fatture, la compilazione dei registri contabili ecc.)

Conoscenza di una lingua straniera: requisito non assolutamente necessario ma sempre più spesso gradito (insomma, una via preferenziale per arrivare all’assunzione!), in particolare nei negozi e/o punti vendita con un’alta presenza di clientela estera (come capita nelle boutique di alta moda o nei negozietti per turisti ecc.).

Questi, insomma, i requisiti principali: se pensate di possederli fatevi sotto e buona ricerca!

Autore: Redazione di Mondolavoro.it
© Copyright 2011-2021 Mondolavoro.it – All Rights Reserved

NON AVERE FRETTA!

Iscrivendoti alla nostra newsletter riceverai una volta ogni 15 giorni gli articoli del blog che hanno avuto più successo tra i lettori di MONDOLAVORO.
È un’opportunità, è gratuita, è riservata a chi desidera un’informazione libera e competente.