MENU
POTENZIA
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
whiteBorder
POTENZIA
Lavoro e galateo: otto cose da non fare con i nuovi colleghi
lavoro e galateo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Lavoro e galateo: otto cose da non fare con i nuovi colleghi
Quando si entra in un nuovo ambiente di lavoro, le occasioni per partire con il piede sbagliato sono tante, anche troppo. Ci pensiamo noi a guidarvi tra lavoro e galateo, per evitare alcuni degli errori più comuni.

Dal primo giorno di scuola al primo di lavoro, la sensazione di panico non è cambiata poi tanto: un ambiente sconosciuto, con persone che hanno già fatto gruppo e regole che ancora non avete memorizzato. Insomma: un terreno fertile per commettere errori. Non preoccupatevi, ci pensiamo noi ad accompagnarvi nel nuovo ufficio: lavoro e galateo sono le parole d’ordine per evitare le cose da non fare assolutamente con il capo da neo assunti. Sono solo pochi accorgimenti che vi salveranno da una falsa partenza.

Lavoro e galateo: pronti con gli appunti?

Sappiamo tutti come le prime impressioni siano quelle su cui spesso si instaurano le relazioni e, nel caso del vostro ingresso in un nuovo ambiente lavorativo, i primi giorni sono il momento su cui dovrete concentrarvi per presentarvi nel modo giusto. Il nostro aiuto di lavoro e galateo è a vostra disposizione per tirarvi fuori dalle situazioni più spinose in questa nuova avventura con i colleghi e il boss.

Cominciamo dalle presentazioni

Come fare? Con una bella e-mail inviata a tutti i vostri colleghi, dove raccontate in poche righe quale sarà la vostra mansione nell’azienda e accennate ai futuri modi in cui potrete collaborare insieme. Ovviamente, quando parliamo di colleghi, limitiamo il campo a quelli che lavorano nel vostro stesso reparto: inutile disturbare chi non farà parte del vostro team, non fatevi subito riconoscere come gli intasatori di caselle email.

Salutate in modo professionale

Non sono apprezzati i “Ciao ragazzi”, “Bella”, o “Salve gente” nei primi giorni del vostro inserimento per non apparire troppo rilassati e informali. Un classico “buongiorno” andrà benissimo per iniziare. Allo stesso modo, tentate di evitare le espressioni troppo colloquiali e le abbreviazioni dei nomi: ancora non è il momento di prendersi troppa confidenza con persone che non vi conoscono. Arriverà il giorno in cui potrete allentare un po’ la cinghia, ma il manuale di lavoro e galateo lo sconsiglia nella fase iniziale.

Se decidete di procedere su questa strada, poi, ricordatevi un’altra massima: occhio ad utilizzare un indirizzo e-mail professionale. Non è decisamente il caso di comparire nell’archivio di tutti i vostri colleghi con il nickname di quando eravate all’università come [email protected], non credete? Avrete quasi sicuramente un indirizzo aziendale o uno vostro professionale: usatelo senza timore, perché vi renderà subito riconoscibili senza farvi fare brutte figure.

Sempre su questa scia, prima di premere il tasto “invio” rileggete bene, in particolare i destinatari. Non vogliamo certo sbagliare interlocutore per nessun motivo. Una seconda lettura è gratis, mentre gli errori spesso si pagano.

Presentarsi di persona: cosa dicono le regole di lavoro e galateo

lavoro e galateo

Pixabay | 3D_Maennchen

Non esiste solo un contatto virtuale con i tuoi colleghi: li dovrai conoscere anche di persona, confrontandoti con il terribile momento del primo incontro in ufficio. Basterà qualche piccolo dettaglio per non fare la figura degli imbranati. Ad esempio, fate caso ad alzarvi quando vi presentano qualcuno, così da rimarcare la vostra presenza e non farvi ignorare. In più, cercate sempre di dire il vostro nome completo e, se vi trovate di fronte a un collega di grado maggiore rispetto al vostro, date la mano per primi. Se la situazione invece è all’inverso e chi vi sta accogliendo non vi tende la mano, non esitate: portate voi avanti il saluto professionale, che comunque è importante che avvenga ad un primo scambio.

Lavoro e galateo: il dress code

Ebbene sì: è un tasto dolente per gli anarchici della cravatta, ma è bene subito capire in che modo le persone attorno a voi si presentano ogni giorno in ufficio e avviare un processo di mimetizzazione. I primi giorni dovrete subito imparare qual è lo stile professionale dei vostri colleghi e possibilmente correggere il tiro del vostro look in base al gruppo. Formale, informale, casual: non importa se le vostre scarpe preferite sono le All Stars se là dentro vanno in giro tutti con i mocassini in pelle. Fateci caso e, dopo un primo approccio neutro, scoprirete quale sia il dress code più adatto per rispettare le regole di lavoro e galateo.

Lavoro e galateo: la diplomazia è un must

Lo dice uno studio portata avanti da Found!: negli uffici si litiga soprattutto per l’aria condizionata. Vi suona familiare questo tema? Non è difficile capire il motivo: se da una parte le donne soffrono il freddo più degli uomini e quindi non vogliono lavorare in una ghiacciaia, i colleghi maschi tendenzialmente mal tollerano il caldo. Come conciliare queste due esigenze? Se nei primi giorni avete capito di dovervi muovere più che in uno studio, dentro un igloo, il nostro manuale di lavoro e galateo vi invita ad essere diplomatici. Prima mossa per cercare di risolvere il problema: portatevi un maglioncino e, solo se anche questo rimedio sarà inutile, potrete chiedere gentilmente di alzare la temperatura. Attenzione però a non assumere un tono troppo autoritario, altrimenti sembrerà che, non appena arrivati, siate già propensi a dettar legge.

Il ritardo non è contemplato

Quella di essere puntuali è una regola di lavoro e galateo che è valida anche quando non si tratta di un nuovo impiego. A maggior ragione, quando siete in questa fase delicata di assestamento, fate di tutto per non presentarvi in ritardo. L’elasticità degli orari è una prerogativa di chi ha superato la gavetta: nei primi tempi, quindi, armatevi di doppie sveglie e uscite di casa in notevole anticipo per evitare qualsiasi rischio.

Lavoro e galateo: gossip? No, grazie

lavoro e galateo

Pixabay | Geralt

La tentazione di abbandonarvi alle chiacchierate e da subito inserirvi nelle conversazioni tra colleghi è comprensibile. Tuttavia, nei primi giorni del vostro ingresso, la nostra guida di lavoro e galateo consiglia la discrezione totale: fate finta di esser muti e sordi, piuttosto che ritrovarvi in situazioni imbarazzanti. Ancora non avete confidenza con il vostro team e non conoscete gli equilibri che reggono le relazioni in ufficio.

Per cui non sbilanciarsi sembra una buona norma generale da seguire: se qualcuno vi sta antipatico non ditelo in giro. Potreste confidarvi con la persona sbagliata, come il suo più grande amico. Più avanti potrete diventare master di intrighi, ma prendetevi tutto il tempo per capire come muovervi senza pestare i piedi a nessuno. I primi giorni la vostra priorità assoluta è: lavorare!

Lavoro e galateo: dite addio allo smartphone

lavoro e galateo

Pixabay | Freephotos

Volete evitare di dare subito l’impressione di essere il collega pigro e distratto sul posto di lavoro? Ottimo: allora scordatevi l’esistenza del cellulare nella vostra postazione. Banditi gli smartphone, le suonerie accese, chat e compagnia bella: per evitare la tentazione escludete il cellulare dal vostro campo visivo, così non correrete il rischio di apparire come dei maleducati.

Ultimo accorgimento: attenzione all’alcol

Ci saranno delle occasioni, magari proprio nei primi giorni di lavoro, in cui sarete coinvolti in eventi professionali. In questi casi, spesso l’istinto vi direbbe di buttarvi su cibo e alcol gratuitamente messi a vostra disposizione. Il nostro manuale di lavoro e galateo è piuttosto chiaro a riguardo: queste occasioni potrebbero darvi l’idea di essere informali, ma in realtà sono delle vere e proprie trappole. Proprio in questi momenti si misura la vostra professionalità: bere troppo e magari risultare alticci vi farà risultare senza dubbio fuori luogo.

Questo non è auspicabile in generale sul luogo di lavoro, a maggior ragione se siete delle new entry: prendete un solo cocktail e centellinatelo per tutta la durata dell’evento.

Ora che il vostro quaderno di appunti è bello pieno, non vi resta che mettere in pratica le nostre regole di lavoro e galateo e il successo in ufficio è assicurato!

STANNO CERCANDO TE!
LIBRI CONSIGLIATI

Questo articolo ti è stato utile?

Clicca sulle stelle per valutare l'articolo!

Siamo spiacenti che questo articolo non sia stato utile per te!

Con il tuo aiuto possiamo migliorarlo.