Ci sono nuove opportunità di lavoro nel settore sanitario in Friuli Venezia Giulia: più precisamente l’Istituto Regionale Rittmeyer per Ciechi di Trieste è in procinto di stilare una graduatoria che porterà all’assunzione di Operatori Socio Sanitari Cat. B del CCNL ‘Regioni – Autonomie Locali’. Queste assunzioni prevedono un contratto a tempo determinato con modalità part time o full time, su turni dal lunedì alla domenica con un giorno settimanale di riposo. Lo stipendio base annuo sarà di circa 17 mila euro con tredicesima mensilità.

La sede di lavoro sarà presso la sede dell’’Istituto Rittmeyer di Trieste, nato nel 1913 per assistere le persone ipovedenti. Ora l’istituto si occupa di erogare servizi e di realizzare interventi a favore di minorati della vita di tutte le età; il suo scopo è quello di educare, rieducare, istruire e favorire l’integrazione sociale e lavorativa di ciechi e ipovedenti.

Chi può partecipare al bando per OSS promosso dall’Istituto Rittmeyer? Possono candidarsi, entro il 9 luglio 2015, tutti gli Operatori Socio Sanitari italiani o cittadini di uno stato membro dell’Unione Europea oppure di un Paese non appartenente all’Europa di età superiore ai 18 anni compiuti. I candidati dovranno godere dei diritti civili e politici nel proprio Paese di appartenenza e in posizione regolare rispetto agli obblighi di leva, che non abbia mai riportato condanne penali e che non sia mai stato destituito o dispensato dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione. Ovviamente sono necessarie la licenza di scuola dell’obbligo e dell’attestato di Operatore Socio Sanitario ottenuto a seguito del corso di formazione annuale previsto agli art. 7 e 8 dell’Accordo provvisorio tra il Ministro della Sanità, il Ministro della Solidarietà Sociale e le Regioni e Province Autonome di Trento e Bolzano.

Le candidature, come già detto, dovranno pervenire entro il 9 luglio 2015 presso l’ Istituto Regionale Rittmeyer per Ciechi (Viale Miramare 119 – 34136 – Trieste) consegnate a mano durante l’orario di apertura al pubblico, tramite raccomandata con avviso di ricevimento oppure via mail da una casella di Posta Elettronica Certificata – PEC all’indirizzo di posta elettronica [email protected].
Tutte le domande di partecipazione dovranno essere completate con un curriculum vitae del candidato, una fotocopia di un documento di identità valido ed eventuali titoli di preferenza.

Ad un primo esame delle candidature seguirà un iter di selezione, che prevede la valutazione dei titoli e due prove d’esame. La prima prova sarà scritta e consisterà in un tema e/o in un test a risposta multipla su nozioni inerenti al ruolo che si sarà chiamati a svolgere, mentre la seconda prova di selezione sarà pratica – orale e verterà sugli stessi argomenti. Entrambe le prova hanno lo scopo di accertare le conoscenze e le competenze dei candidati riguardo agli aspetti tecnico assistenziali e relazionali della socio assistenza. Verrà infine accertata la conoscenza di almeno una lingua straniera e dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.
In base al risultato di queste prove verrà stilata una graduatoria di merito che verrà pubblicato all’Albo e sul sito internet dell’Istituto.

NON AVERE FRETTA!

Iscrivendoti alla nostra newsletter riceverai una volta ogni 15 giorni gli articoli del blog che hanno avuto più successo tra i lettori di MONDOLAVORO.
È un’opportunità, è gratuita, è riservata a chi desidera un’informazione libera e competente.