Nonostante questi siano tempi difficili un po’ per tutti i settori dell’economia mondiale, secondo recenti ricerche pare che vi siano alcune professioni ben pagate e sempre più ricercate dato l’elevato valore aggiunto apportato all’interno delle aziende. Il settore che gode di questo trend positivo è, senza alcun dubbio, quello informatico capace di offrire, quindi, non solo svariate occasioni di lavoro soprattutto ai più giovani, ma garante anche di reali possibilità di far carriera e di un buon guadagno.
Uno dei principali problemi che al momento si riscontrano è costituito da un elevato numero di giovani disoccupati. Spesso la causa principale di ciò è da ricercarsi nelle sbagliate scelte fatte in ambito scolastico, quando cioè vengono scelti degli indirizzi universitari che, purtroppo, non presentano reali sbocchi lavorativi. Nonostante ciò sia molto triste, è impossibile negare tale stato di cose. Il modo migliore per garantirsi un buon lavoro nel futuro, quindi, sarebbe quello di informarsi adeguatamente sui settori in crescita o con buone prospettive di sviluppo e puntare tutto sulla propria formazione.
Se, ad esempio, siete molto portati per l’informatica e amate passare delle ore al computer, potrebbe interessarvi sapere che le professioni più pagate al momento rientrano proprio in tale ambito. Vi sono:

  • il Programmatore Software: si tratta di una figura che, utilizzando dei linguaggi specifici di programmazione, si occupa dello sviluppo di applicazioni software per le aziende e società del settore. Tra i suoi compiti vi sono anche il collaudo del prodotto creato, l’eliminazione e la correzione di eventuali errori fino al raggiungimento della versione definitiva del programma che verrà presentata al cliente.
  • L’Amministratore di Database: è la risorsa che all’interno dell’azienda o della società per cui opera, si occupa di installare, configurare e gestire il server di database. Nello specifico realizza il monitoraggio dei sistemi, definisce l’impiego e l’utilizzo delle informazioni presenti all’interno del database e ne configura gli accessi, infine si occupa anche della sicurezza controllando gli accessi interni ed esterni. Bisogna evidenziare che si tratta di una professione molto rilevante poiché, la corretta gestione della banca dati al cui interno sono presenti numerose informazioni importanti per l’azienda, rappresenta per quest’ultima un ottimo modo per essere maggiormente competitiva. Ne consegue che l’Amministratore di Database deve investire sul proprio continuo aggiornamento e professionalità.
  • L’Analista Computer Systems: questo professionista si occupa principalmente della risoluzione di eventuali problemi tecnici, predispone nuovi sistemi di rete e, soprattutto, mira a garantire che i risultati finali sia conformi con i requisiti richiesti sia in termini di progettazione tecnica che di elevata qualità. Per la riuscita delle proprie mansioni, collabora attivamente con tutto il team di lavoro dell’azienda.
  • L’IT Manager: è il principale responsabile delle infrastrutture tecnologiche di un’azienda. Si occupa del monitoraggio costante di tutta l’attrezzatura indispensabile affinché il lavoro proceda al meglio.
  • Il Web Developer: è colui che si occupa dello sviluppo di applicazioni web. Nello specifico si occupa dello sviluppo del codice sorgente di programmazione, dell’ottimizzazione dei database e dei linguaggi mediante l’uso di specifiche tecniche di programmazione web. Tra i requisiti indispensabili per svolgere tale lavoro vi è la conoscenza approfondita dei protocolli di rete, dei database, dei server web e dei loro moduli, ma anche dei modi e delle tecniche per garantire il massimo della sicurezza informatica.
  • Il Computer System Administrator: è colui che all’interno dell’azienda si occupa del mantenimento e della gestione della rete di computer, nonché del supporto degli altri sistemi informatici.

Queste le professioni più pagate al momento. Non solo in Italia, ma anche a livello internazionale, sono i lavori più ricercati e capaci di assicurare una reale crescita professionale. Naturalmente prima di poter vantare uno stipendio elevato, è fondamentale studiare molto, tenersi sempre aggiornati e fare molta gavetta magari iniziando a lavorare nel settore informatico dapprima come freelance, scelta sempre più condivisa dai giovani, accettando dei lavori anche pagati in maniera non adeguata, ma che consentono di poter maturare dell’esperienza utile nel settore.
Studio, lavoro ed esperienza: sono queste le parole vincenti che vi permetteranno di investire su una professione, nel campo informatico, remunerativa e ricca di soddisfazioni.

 

Elisa Stampa

 

NON AVERE FRETTA!

Iscrivendoti alla nostra newsletter riceverai una volta ogni 15 giorni gli articoli del blog che hanno avuto più successo tra i lettori di MONDOLAVORO.
È un’opportunità, è gratuita, è riservata a chi desidera un’informazione libera e competente.