MENU
CONOSCI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Lettera di presentazione: perché e come scriverla
Una pagina che precede il curriculum vitae, nella quale il candidato si descrive brevemente esplicitando le motivazioni per cui aspira a quella determinata posizione di lavoro e perché si ritiene la persona ideale a occupare tale ruolo: questa, in breve, è la lettera di presentazione, che consente a chi deve operare la selezione dei candidati una prima scrematura.

Soprattutto in tempi di crisi come questo, presso gli uffici arrivano miriadi di curriculum, la lettera di presentazione consente a chi deve operare la selezione dei candidati una prima scrematura: in un certo senso, questa “pagina” è il lasciapassare per il vostro c.v. Quest’ultimo, probabilmente, non verrebbe nemmeno letto se questa non fosse ben scritta.

Non tutti gli annunci di lavoro fanno esplicita richiesta di lettera di presentazione. Come comportarsi? Nel caso in cui la lettera – conosciuta anche come motivazionale – venisse chiesta è fondamentale accompagnare il c.v. con una balla pagina esaustiva, che vi faccia spiccare tra gli altri candidati, preparata appositamente e mirata all’azienda a cui aspirate. Nel caso non vi sia richiesta esplicitamente, ma si tratta di un impiego a cui tenete molto, proteste scriverne una di vostra iniziativa, in questo caso più breve e non necessariamente “personalizzata” (ma comunque calibrata almeno minimamente sull’annuncio a cui state rispondendo).

PERCHÉ LA LETTERA DI PRESENTAZIONE È IMPORTANTE:

Perché è ciò che attira l’attenzione sul candidato, ciò che spinge l’esaminatore a proseguire la conoscenza attraverso il curriculum e quindi, in ultima analisi, apre la porta al fatidico colloquio.

COME SCRIVERE LA LETTERE MOTIVAZIONALE:

Personalizzandola! Scovate le vostre caratteristiche personali e professionali che possano tornare utili alla specifica figura professionale per cui vi candidate e mettetele in evidenza. Evidenziate titoli di studio pertinenti, tanto più se accompagnati da ottime votazioni, ma non puntate tutto su quello. Se per esempio conoscete una lingua utilizzata anche solo minimamente in quell’ambito lavorativo, o avete avuto precedenti esperienze formative e professionali che possano essere “riciclate”, fatelo presente.

Un esempio pratico? Se vi candidate per un lavoro presso una casa editrice che traduce molti romanzi stranieri, non punterete tanto sulla laurea in Editoria (o almeno non esclusivamente), quanto sulla vostra conoscenza di una o più lingue.

Via libera anche alle qualità personali utili in ambito lavorativo: spirito di squadra, intraprendenza, dinamismo, voglia e capacità di imparare, passione per il lavoro in questione, flessibilità, disponibilità a viaggiare ecc…

Nodo cruciale sono le motivazioni: perché vi candidate  a questa posizione? Certamente non perché siete disoccupati e dovete pagare le bollette o perché in attesa di trovare qualcosa di  meglio. In ogni singola lettera di presentazione dimostrate entusiasmo e interesse per il lavoro che andrete a fare, anzi, indicando in aggiunta quali sono i vantaggi che chi vi assumerà può trarre dall’avervi come dipendente. Prestate molta attenzione  a questo paragrafo della vostra pagina di presentazione, poiché altrettanto farà chi lo leggerà.

L’ASPETTO:

Deve essere pulito e ordinato. La pagina deve essere divisa in paragrafi tematici non troppo lunghi, per dare modo a chi la legge di operare una lettura comoda e veloce, disponendolo positivamente nei vostri confronti (e delle vostre doti organizzative).

Ebbene, in bocca al lupo!

STANNO CERCANDO TE!

Questo articolo ti è stato utile?

Clicca sulle stelle per valutare l'articolo!

Voto medio / 5. Conteggio voti:

Siamo spiacenti che questo articolo non sia stato utile per te!

Con il tuo aiuto possiamo migliorarlo.

Immagina un mondo dove è il lavoro che ti cerca.
Non è più un sogno, ma un progetto a cui stiamo dando forma.

Copyright 2019 © MondoLavoro
Un progetto DigitalSense

Il mondo cambia in un battito di ciglia. Riesci a stare sempre sul pezzo? Se sei qui è perché sei curioso e questo è un ottimo primo passo. Proseguiamo l’avventura insieme!

Per te che non ti fermi alle apparenze e sei un tipo che va sempre oltre il titolo di un articolo online. Se vuoi scoprire di più (davvero), ma sei stanco del burocratese delle enciclopedie, questa è la tua sezione. 

Nessuno (Avengers a parte) nasce coi superpoteri. La buona notizia che ti diamo è che puoi acquistarli, col tempo e con l’impegno giusto. Come fare? Investi su di te, oggi.  

Jeff Bezos ha dato vita ad Amazon. Chi ha detto che tu non possa creare qualcosa di altrettanto valido? Se hai un sogno (o magari più di uno), ti mancano solo gli strumenti adatti. Inizia ora!

Copyright 2019 © MondoLavoro
Un progetto DigitalSense

NON AVERE FRETTA!

Iscrivendoti alla nostra newsletter riceverai una volta ogni 15 giorni gli articoli del blog che hanno avuto più successo tra i lettori di MONDOLAVORO.
È un’opportunità, è gratuita, è riservata a chi desidera un’informazione libera e competente.