MENU
POTENZIA
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
whiteBorder
POTENZIA
Presentato il progetto Ritorno al Futuro della regione Puglia: borse di studio in Italia e all’estero
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Presentato il progetto Ritorno al Futuro della regione Puglia: borse di studio in Italia e all’estero

Non si finisce mai di studiare: se dovessimo trovare una frase che, in breve, riesca a riassumere ciò che continuamente si ripete ai giovani laureati, di certo questa sarebbe la prescelta. Concluso il periodo di studio accademico, infatti, in realtà vi è ancora molto a cui doversi dedicare: sono sempre più numerose le persone che, per poter avere delle chance in più nel mondo del lavoro, decidono di specializzarsi mediante l’iscrizione e la frequentazione di importanti Master. Nonostante questa sia, senza alcun dubbio, un’ottima scelta da fare soprattutto in un periodo difficile come quello attuale, bisogna sottolineare come spesso tali master abbiano dei costi proibitivi per la maggior parte dei giovani neolaureati che, scoraggiati, hanno reali difficoltà a sostenere i costi troppo elevati. Per far fronte a questo stato di cose ed offrire una via d’uscita agli studenti più volenterosi e meritevoli, il 24 luglio è stata presentata la nuova edizione del progetto Ritorno al Futuro della regione Puglia, mediante cui vengono messi a disposizione dei giovani laureati pugliesi numerose borse di studio del valore di 7500 euro per chi rimane in Puglia, 15 mila per chi desidera recarsi a studiare in altre regioni italiane e ben 25 mila euro per l’iscrizione a corsi post laurea all’estero.

Nato sette fa, il progetto Ritorno al Futuro della regione Puglia ha erogato fino ad ora 12.084 borse di studio sovvenzionate con i 209 milioni di euro dei fondi europei messi a disposizione della regione per lo sviluppo e il potenziamento delle politiche di alta formazione. Il successo di questa importante iniziativa risulta evidente dai dati esposti durante la presentazione della nuova edizione dagli assessori allo Studio e alle Politiche Giovanili, alba Grasso e Guglielmo Minervini: basti sapere che oltre il 60% degli studenti che hanno preso parte ad una delle precedenti edizioni del progetto ha trovato un impiego fisso rimanendo in Puglia, senza la necessità di esser costretti a lasciare famiglia e affetti per tentare la fortuna all’estero. Tra l’altro, è emerso che coloro che hanno optato per un corso di specializzazione all’estero, in realtà, abbiano riscontrato maggiori difficoltà nella ricerca di un lavoro adeguato ed in linea con la propria preparazione. Per favorire tale aspetto ed invogliare i ragazzi a rimanere ed investire sulla propria regione, verrà assegnato un punto in più a chi deciderà di continuare gli studi in Puglia.
Ulteriore novità di quest’anno del progetto Ritorno al Futuro della regione Puglia è la creazione di un database in cui saranno inseriti i curricula di tutti i partecipanti: l’obiettivo è quello di favorire l’incontro tra domanda ed offerta di lavoro mediante l’incrocio tra i profili degli studenti e la ricerca di personale da parte delle aziende. Il progetto, secondo quanto previste dalla L.R. 12/2009 “Misure in tema di borse di studio a sostegno della qualificazione delle laureate e laureati pugliesi” erogherà le borse di studio per la frequenza di:

  • master post lauream erogati da Università italiane e straniere, pubbliche e private riconosciute dall’ordinamento nazionale;
  • master post lauream accreditati ASFOR o EQUIS o AACSB o riconosciuti da Association of MBAS (AMBA), erogati da Istituti di formazione avanzata sia privati sia pubblici;
  • master post lauream erogati da Istituti di formazione avanzata, sia privati sia pubblici, che abbiano svolto, continuativamente, dal giugno 2003 al giugno 2013 attività documentabile di formazione post lauream.

Potranno essere finanziati solo quegli interventi di formazione per cui è prevista la conclusione, incluso lo svolgimento dell’esame finale, entro il 31 luglio 2015. Chiunque sia interessato a partecipare al progetto Ritorno al Futuro della regione Puglia, potrà inoltrare la domanda per un solo percorso formativo. Le domande dovranno essere redatte esclusivamente per via telematica ed inviate semplicemente seguendo la procedura online che sarà disponibile dal 30 luglio 2013 fino alle ore 14:00 del 20 settembre 20013. Una volta completata la procedura sarà necessario il file riepilogativo all’indirizzo [email protected]

Per avere maggiori informazioni, scaricare il bando o visualizzare la domanda partecipazione basta collegarsi al seguente sito.

 

Elisa Stampa

 

 

STANNO CERCANDO TE!
LIBRI CONSIGLIATI

Questo articolo ti è stato utile?

Clicca sulle stelle per valutare l'articolo!

Siamo spiacenti che questo articolo non sia stato utile per te!

Con il tuo aiuto possiamo migliorarlo.