realizza

Jeff Bezos ha dato vita ad Amazon.
Chi ha detto che tu non possa creare qualcosa di altrettanto valido? Se hai un sogno (o magari più di uno), ti mancano solo gli strumenti adatti. Inizia ora!

In questo articolo

REALIZZA
Quali franchising aprire nel 2023
aprire un franchising di successo 2023

22 Dicembre 2022

Quali franchising aprire nel 2023

aprire un franchising di successo 2023
Image by upklyak su Freepik
Il franchising è la perfetta soluzione per chi vuole aprire un business e allo stesso tempo non trovarsi a partire da zero e in solitudine con un progetto nuovo. Bisogna però stare al passo coi tempi e fare attenzione al trend del momento.

In questo articolo

Secondo Assofranchising, i business in franchising sono in crescita con una certa costanza nell’ultimo decennio (+1,6% in media ogni anno) con un fatturato globale delle reti attive di circa 29 miliardi di euro nel 2021. Malgrado la contrazione avvenuta nel 2020 a causa della pandemia, le insegne operative in franchising sono in crescita e vicino al migliaio, con un aumento di quasi il 5% degli occupati. 

Non sorprende quindi che l’apertura di un’attività in franchising sia una possibilità che piace molto a imprenditori e potenziali tali, perché permette di usufruire dei vantaggi di brand già affermati e conosciuti e avere alle spalle delle strutture solide in merito alle strategie di marketing, di offerta e selezione di prodotti. Aprire un’attività in franchising è una soluzione che piace in particolare nelle economie instabili o caratterizzate da un contesto di lavoro subordinato poco soddisfacente.

Se volete scoprire come capire quale attività in franchising fa per voi potete leggere questo articolo.

Un fattore importantissimo però è il tempismo. Conoscere i trend di mercato del settore di proprio interesse è fondamentale per individuare quale sarà la prossima insegna di successo ed essere i primi ad aprire un punto vendita nel proprio territorio di riferimento.

Prima di vedere quali sono le attività in franchising di successo nel 2023, facciamo il punto.

Come aprire un negozio in franchising

Con il termine franchising, o affiliazione commerciale, viene intesa una collaborazione tra un’azienda che ha avuto un’idea imprenditoriale (franchisor) e un aspirante imprenditore (franchisee). Queste due parti si impegnano a collaborare con un contratto apposito che prevede l’uso del marchio del franchisor e la vendita dei suoi prodotti o servizi. 

Ci sono attività in franchising monobrand, dove si propongono solo i beni del franchisor, e altri dove hanno solo una presenza predominante. 

A seconda del settore in cui si colloca l’attività, le condizioni contrattuali possono variare parecchio, ma quasi tutte le insegne prevedono una fee di ingresso o il pagamento di royalty. 

Vantaggi e svantaggi del franchising

Aprire un negozio in franchising comporta alcuni vantaggi da non trascurare per il franchisee. Come abbiamo già detto, il primo vantaggio è la possibilità di affiliarsi ad una realtà con una reputazione già affermata e una buona notorietà, fattori indispensabili per la buona riuscita di un’impresa commerciale. L’aspirante imprenditore inoltre può trarre beneficio dall’esperienza del franchisor, che di norma è pronto ad affiancare e sostenere i suoi affiliati, anche tramite corsi di formazione e aggiornamento.

Un altro vantaggio del franchising non indifferente è l’abbattimento dei costi di apertura e di gestione rispetto a quelli di un punto vendita indipendente. Alcune infrastrutture, come ad esempio i gestionali per l’organizzazione delle attività, possono essere offerti dal franchisor. Non ultima, la possibilità di ottenere margini di guadagno abbastanza elevati.

Tuttavia, affiliarsi a una catena affermata comporta delle limitazioni rispetto a un’operazione di impresa indipendente. A seconda del contratto, il franchisor può avere il controllo su molti aspetti aziendali, come gli orari di apertura, i prezzi, la cartellonistica e altre forme di pubblicità, i prodotti proposti e perfino l’arredamento e la disposizione della merce. I punti vendita sotto la stessa insegna infatti devono risultare uniformi tra loro e con il marchio in sé e questi vincoli alla lunga potrebbero risultare frustranti. 

È una forma imprenditoriale non per tutti, che richiede voglia di rischiare e allo stesso tempo la flessibilità di rimettere a terzi le decisioni. Se il franchising fa per te, ecco i trend che si prevedono in crescita per il 2023:

Trend Franchising 2023: “bellezza e benessere”

Estetica

Il pubblico è sempre più attento alle nuove tendenze in fatto di estetica. Non è una sorpresa che il settore si dimostri solido e continui a crescere, anche grazie ai trend provenienti dall’estero, in particolare dall’Asia. Non solo le donne, ma anche il pubblico maschile sta aumentando gli investimenti parlando di bellezza. Ci sono diversi tipi di attività in franchising che rientrano in questo settore, dai nail bar alle cliniche di dimagrimento, i centri di medicina estetica o di epilazione… il settore estetico rimane un ottimo investimento.  

Rinfoltimento Capelli

La perdita dei capelli è un problema molto sentito, in particolare dagli uomini. Negli ultimi anni sono state sviluppate tecniche innovative che permettono di intervenire in modo meno invasivo e con risultati migliori, un fattore che ha permesso a diversi brand di imporsi nel settore. 

Fitness

Malgrado la crisi registrata dal settore durante la pandemia, le persone stanno tornando ad allenarsi in spazi condivisi e c’è voglia di ripartire. Oltre al classico centro fitness, sono in crescita le attività di vendita di attrezzature sportive, i circoli su attività specifiche (ad esempio i campi da padel) e l’attività di personal training.

Assistenza Anziani

Legato alla silver economy, questo settore continua a produrre ottimi numeri grazie anche all’avanzamento tecnologico. Inoltre, un franchising dedicato all’assistenza anziani significa anche offrire servizi utili alla comunità.

Trend Franchising 2023: “servizi e prodotti per animali”

Sempre più parte della famiglia, gli animali domestici sono i protagonisti di tanti franchising di nuova generazione specializzati in servizi e prodotti per loro. Si va dalla vendita di alimenti all’addestramento, ai saloni di toelettatura fino al pet sitting, anche per occasioni speciali

Trend Franchising 2023: “settore food”

Bubble Tea

La moda è scoppiata davvero nel 2022, sebbene questo tè con bolle di tapioca sia stato inventato a Taiwan decenni fa. Ci sono ancora molte piazze libere per fare business con questa bevanda che si rivolge principalmente al pubblico giovanissimo ma non soltanto. Alcuni marchi di Bubble Tea: Bubble&Fruit e SweeTea.

Poke & Ramen

L’altra tendenza food che sembra non voler decrescere è il poke. Da un piatto tradizionale hawaiano è stata presa l’idea della poke bowl, che si può considerare una versione sofisticata dell’insalata di riso. La componente giocosa data dalla personalizzazione di questo piatto freddo in cui si possono combinare diverse proteine (pesce crudo in particolare) con verdura, frutta e altri elementi continua a conquistare con la stagione invernale. Molte insegne di poke hanno associato però alle loro attività il ramen, una specialità giapponese dove gli spaghetti di riso in brodo sono anche in questo caso insaporiti con diversi elementi (es. uova sode, funghi, verdure, carne ecc.), anche in questo caso selezionabili dal cliente in molteplici combinazioni. 

Food e home delivery 

Poter ordinare la cena da casa è un’opzione che piace a molte persone, una comodità che mantiene i suoi numeri anche dopo la fine del periodo pandemico. A fianco delle multinazionali del food delivery, si stanno affermando dei brand nazionali spesso specializzati su un tipo di cucina o su prodotti specifici che non richiedono di essere cucinati (per esempio vino o altre bevande).

Ghost kitchen

Questo nuovo modello di business è stato elaborato nel 2017 e prevede un ristorante con un singolo operatore che gestisce una cucina da remoto, senza quindi nessuna somministrazione diretta al pubblico o insegna da ristorante, con un brand dedicato unicamente al delivery.

Trend Franchising 2023: “Mobilità sostenibile”

C’è sempre più attenzione alle modalità di spostamento nelle grandi città riducendo gli impatti ambientali e i consumi. Da inizio 2022 il rincaro dell’energia e dei carburanti ha spaventato molti consumatori, per cui non sorprende che i franchising di veicoli elettrici, car e bike sharing o vero e proprio noleggio veicoli siano in crescita. 

Trend Franchising 2023: “Servizi digitali”

Transizione digitale e sicurezza informatica

Questo è un settore in grande crescita che va dai franchising che propongono servizi digitali per le aziende ad attività specializzate nella cybersecurity.   

Realtà virtuale 

La realtà virtuale è un settore in crescita che sta trovando sempre più impieghi, anche se per ora in ambito ludico. Dalle sale giochi con realtà virtuale alle escape room, le possibilità sono molteplici. Può essere il settore adatto a chi guarda al futuro, e chissà che attività si presenteranno a breve con il metaverso…  

Selfie room 

La comunicazione visiva è sempre più fondamentale, ma per molti aspiranti influencer trovare sfondi e location convincenti per nuovi selfie può essere un problema. Le selfie room propongono una decina di location di solito con sfondi sempre aggiornati per offrire a giovani e non solo nuove ambientazioni seguendo le stagionalità, le feste comandate e altre tematiche. Sembra un’attività strana? Considerando però che si stimano 100 milioni di selfie pubblicati sui social network ogni giorno, potrebbe essere un’attività davvero interessante.

 

Questo articolo ti è stato utile?

Clicca sulle stelle per valutare l'articolo!

Siamo spiacenti che questo articolo non sia stato utile per te!

Con il tuo aiuto possiamo migliorarlo.

Puoi indicarci come?

0
(0)
Potrebbero interessarti anche...
realizza
Franchising 2020, le idee di successo per chi vuole aprire un'attività
realizza
Alla scoperta dell'elicicoltura: ecco come allevare lumache in Italia
realizza
Agenzia di viaggi: ecco come trasformare una passione in una professione
realizza
Tutte le domande che dovresti farti prima di aprire una startup