Ci sono buone notizie per chi lavora nel settore scolastico: è infatti previsto un nuovo bando per insegnanti per la primavera 2015 che assegnerà circa 17 mila cattedre, ed entro settembre 2014 sono inoltre previste 28mila immissioni in ruolo, delle quali 13 mila circa dal turnover e altre 15 mila per le attività di sostegno.
Ottime notizie anche per le Graduatorie ad esaurimento: finalmente sarà aperto l’accesso in III fascia tanto atteso. Le domande per le Graduatorie d’Istituto docenti II e III Fascia dovranno essere presentate dal 10 maggio al 10 giugno 2014.

Il nuovo concorso riservato ai docenti è stato annunciato direttamente dal MIUR; sarà bandito nella tarda primavera del 2015 in modo tale da poter consentire anche ai neo abilitati del TFA secondo ciclo di prendervi parte. Le assunzioni, di conseguenza, avverranno nel 2016 e nel frattempo verranno assunti i restanti 7mila aspiranti professori e insegnanti vincitori del concorso del 2012 che non hanno ancora ottenuto la cattedra per mancanza di posti disponibili.

E’ lo stesso ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, a precisare: “L’arruolamento dei docenti si fa al 50% da concorso e 50% da Graduatorie ad Esaurimento e il concorso è di fatto l’unico modo per garantire a tanti nuovi abilitati, e tra questi a tantissimi giovani che si sono formati recentemente e scelgono l’insegnamento nella scuola per passione e vocazione, di poter avere una possibilità in tempi ragionevoli di entrare di ruolo a insegnare ai nostri ragazzi”.

Il periodo di tempo per presentare le domande per le graduatorie di istituto docenti di seconda e terza fascia, salvo eventuali slittamenti, va dal 10 maggio al 10 giugno 2014 (anche se queste date devono ancora essere ufficializzate); le domande, per evitare problemi, dovranno essere presentate in forma cartacea.

Potranno inserirsi nella terza fascia tutti i laureati, in possesso del titolo di studio e dei CFU richiesti per l’accesso ai singoli insegnamenti (non varrà il vincolo del luglio 2013 che era inserito nel regolamento sulla formazione iniziale).
Per quanto riguarda la seconda fascia, invece, vi si potranno inserire tutti i maestri diplomati entro il 2001/2002, sia per la scuola primaria che per la scuola dell’infanzia. Non saranno più attivati i corsi PAS per i docenti diplomati dagli istituti e scuole magistrali: tutti coloro che sono stati ammessi dagli USR ai PAS, anche se non ancora frequentanti o con corsi non ancora attivati, potranno inserirsi in II fascia con riserva e in III a pieno titolo.
Per gli abilitati del TFA sarà previsto un punteggio aggiuntivo (ancora non definito) e sarà riconosciuta una differenziazione di punteggio tra diploma magistrale e laurea in Scienze della formazione primaria.

E’ poi intenzione del Ministro indire una sessione dei TFA su quasi tutte le classi di concorso della tabella A con esclusione delle classi A075, A076, tabella C e strumento musicale. I numeri dei posti disponibili per i TFA sono di 29.080, di cui 22.250 posti per tutte le classi di concorso e 6.600 circa per gli insegnanti di sostegno. Il decreto di indizione dei TFA ordinari sarà emanato a breve.
Per quanto riguarda le tempistiche, il decreto dovrebbe essere firmato nei prossimi giorni in modo da avere le graduatorie entro l’avvio dell’anno scolastico 2014 / 2015.

Ci sono novità anche per quanto riguarda il personale amministrativo, tecnico e ausiliario. Per quanto riguarda le graduatorie d’istituto Ata, infatti, le domande dovranno essere cartacee e dovrebbero consistere nel solo aggiornamento del precedente punteggio; il periodo di presentazione della domanda, molto probabilmente, andrà dal 1 al 30 giugno 2014, mentre la scelta delle scuole dovrebbe avvenire a luglio attraverso le istanze online.

Francesca Scarabelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.