Le professioni sanitarie, anche in un periodo difficile per il mercato del lavoro, continuano ad essere molto richieste; anche in questo momento ci sono molte ricerche aperte rivolte a professionisti del settore.
E’ il caso, ad esempio, della Asl di Cagliari, che ha indetto un concorso per l’assunzione di sette ostetriche e otto infermieri pediatrici. Anche la Ulss 4 dell’Alto Vicentino è alla ricerca di nuove figure professionali da inserire nel proprio organico, in particolare di cinque infermieri professionali a tempo indeterminato.
In entrambi i casi, i candidati dovranno risultare cittadini italiani o di un Paese dell’Unione Europea, essere in possesso di una laurea in Infermieristica o in Ostetricia ed essere iscritti all’albo professionale specifico per la propria professione, avere un’età compresa tra i 18 anni e l’età per il pensionamento ed essere in possesso della necessaria idoneità fisica.

I candidati in possessi di questi requisiti verranno sottoposti ad una eventuale prova preselettiva; coloro che la supereranno saranno ammessi a sostenere le prove di concorso vere e proprie, che consisteranno in una prova scritta, una prova orale e una prova pratica.
Per partecipare ai due concorsi nel settore sanitario della Asl di Cagliari e della Ulss 4 dell’Alto Vicentino è necessario inviare la propria candidatura, completa di tutti gli allegati previsti dal bando e di tutta la documentazione richiesta, entro il 7 luglio 2014. Per avere maggiori informazioni si possono consultare i siti web dell’Ulss 4 dell’Alto Vicentino e della Asl di Cagliari.

L’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige ha invece bandito un concorso per Infermieri per la copertura di 78 posti, destinati a 54 professionisti appartenenti al gruppo linguistico tedesco, a 23 professionisti del gruppo linguistico italiano e a uno del gruppo linguistico ladino.

Per partecipare al concorso per Infermieri bandito dall’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige è necessario essere in possesso della cittadinanza italiana o europea, aver conseguito un diploma universitario in Infermieristica ed essere iscritti al relativo albo professionale in Italia, avere un’età superiore ai 18 anni e inferiore all’età di pensionamento e possedere la necessaria idoneità fisica per il ruolo per cui ci si candida. E’ inoltre necessario aver conseguito l’attestato di conoscenza della lingua italiana e tedesca, non essere stati esclusi dall’elettorato attivo e non essere stati destituiti dal pubblico impiego.

I candidati in possesso di questi requisiti dovranno sostenere delle prove d’esame scritte e orali che verteranno su argomenti come assistenza infermieristica in Italia, diagnosi infermieristiche, processo assistenziale scientifico, aspetti legali e deontologici, metodi di valutazione dell’assistenza, sviluppo e qualità nella ricerca infermieristica e principi di etica e bioetica. Il termine per la presentazione delle domande di partecipazione è fissato al 3 luglio 2014; per avere maggiori informazioni è possibile consultare il bando di concorso integrale sul portale web dell’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige.

Chi invece volesse fare esperienza all’interno della Croce Rossa può candidarsi per una delle cinque opportunità di tirocinio retribuito per giovani laureati offerte dal Comitato Nazionale della Croce Rossa. Non si tratta di un’esperienza in ambito sanitario: i giovani stagisti avranno la possibilità di occuparsi per 12 mesi dell’organizzazione di congressi e seminari, delle relazioni con le organizzazioni internazionale e di rappresentare il Comitato nelle occasioni ufficiali.

I candidati dovranno essere nati tra gennaio 1985 e gennaio 1990, essere in possesso di una laurea magistrale o specialistica in un ambito pertinente a quello dello stage, avere una buona padronanza della lingua inglese e della lingua francese e avere un’esperienza di almeno sei mesi in un’organizzazione non governativa. Per partecipare alle selezioni è necessario inviare la domanda di partecipazione il 20 giugno 2014; per maggiori informazioni è possibile consultare la pagina dedicata ai tirocini sul portale web del Comitato Internazionale della Croce Rossa.

Francesca Scarabelli