MENU
LA PAROLA AI PROFESSIONISTI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
whiteBorder
LA PAROLA AI PROFESSIONISTI
Sodalitas Challenge premia le idee più sostenibili con 200mila euro in formazione

Finalmente le business ideas più innovative, sostenibili e in grado di generare occupazione verranno valorizzate. “Sodalitas Challenge: your ideas, your future”, il concorso indetto da Fondazione Sodalitas, premia infatti le migliori proposte di giovani diplomati o laureati: in palio ci sono ben 200mila euro in attività di coaching e formazione. Le sette idee imprenditoriali più meritevoli, inoltre, verranno adottate dai partner tecnici per diventare start up di successo.

Il concorso, promosso da Fondazione Sodalitas con la collaborazione di 35 imprese e di sette partner tecnici – tra cui si contano  incubatori d’impresa, venture capitalist e società di coworking e comunicazione digitale – è aperto a tutti i giovani italiani, diplomati o laureati, che abbiano meno di 35 anni e che al momento dell’iscrizione al concorso siano disoccupati o lavoratori precari.
Le categorie del concorso sono molte: l’ambito dell’Innovazione Tecnologica vedrà in campo progetti che propongano tecnologie innovative in grado di provocare un salto di qualità nei processi di lavorazione delle aziende o che riguardino lo sviluppo di nuovi prodotti o materiali; Expo 2015 è una categoria dedicata alle proposte sostenibile legate all’evento che vedrà protagonista la città di Milano, spaziando dall’alimentazione sostenibile alla ristorazione e all’enologia, dall’agricoltura al cibo a Km 0; la categoria Ambiente ed Ecosostenibilità, come dice il nome stesso, chiede ai partecipanti di elaborare progetti orientati al risparmio idrico ed energetico, alla mobilità sostenibile e al ciclo di raccolta e riciclo dei rifiuti; Produzione e Consumo sostenibile è espressamente rivolto a creare processi produttivi sostenibili e a sostenere iniziative che promuovano stili di consumo ecologici. Lavoro, Salute e Benessere delle persone è un ambito focalizzato su progetti di formazione, education, inserimento lavorativo delle fasce deboli e servizi alla persona per la promozione della salute; Sviluppo del Territorio e della Comunità, infine, è la categoria che chiede ai partecipanti di pensare a come combattere le nuove fragilità sociali, a come assistere al meglio anziani e malati, a come promuovere la cultura e il turismo sostenibile e a come sostenere ricerca scientifica e salute.
Ambiti molto diversi tra loro, quindi, che però hanno come filo conduttore quello dell’innovazione e della sostenibilità ambientale.

Potranno proporre la propria business idea singoli individui oppure team formati da non più di quattro persone; per partecipare è necessario registrarsi sulla piattaforma digitale Ideatre60 e caricare i propri dati e i contenuti della propria idea. La presentazione delle proposte dovrà avvenire entro il 31 gennaio 2014; maggiori informazioni si possono trovare al link sodalitas.challenge.ideatre60partner.it. La partecipazione è gratuita e dà la possibilità ai giovani che si registrano di entrare a far parte di un database che le imprese aderenti a Sodalitas Challenge potranno consultare per individuare nuovi talenti da inserire in azienda.

Ad aggiudicarsi i 200mila euro in attività di coaching e formazione e la possibilità di diventare una start up saranno i progetti che otterranno i punteggi più alti in ambito di innovazione, creazione di posti di lavoro, impatto sociale, benefici per la comunità e ricadute sul territorio, rispetto dell’ambiente e delle risorse naturali, sostenibilità economica, utilizzo di tecnologie avanzate e tempistica. La selezione dei progetti finalisti avverrà entro il 28 febbraio 2014, mentre le attività di coaching per i progetti migliori prenderanno il via a marzo/aprile 2014; i progetti vincitori, infine, verranno selezionati e resi noti pubblicamente a giugno.

Francesca Scarabelli

STANNO CERCANDO TE!
Precedente
Successivo
LIBRI CONSIGLIATI

Questo articolo ti è stato utile?

Clicca sulle stelle per valutare l'articolo!

Siamo spiacenti che questo articolo non sia stato utile per te!

Con il tuo aiuto possiamo migliorarlo.

Altri articoli che potrebbero interessarti