Svolger un bel lavoro, una professione appagante, svegliarsi la mattina e uscire di buonumore all’idea di concludere,anche oggi, qualcosa di utile e positivo. Sogno o realtà?… Realtà, assolutamente realtà. E per coloro i quali non ci credessero, per chi volesse toccare con mano, Mondolavoro oggi vi propone l’elenco delle professioni che rendono più felici il popolo dei lavoratori. Così, anche per darvi qualche suggerimento nella scelta del vostro impiego… se volete vivere allegri e sereni.

 

Un bel lavoro: concetto astratto forse, eppure – come scoprirete a breve – esiste un minimo comun denominatore che concretizza quest’immagine apparentemente astratta. Aiutare il prossimo, lavorare con e per la gente: semplice no? Altro che stipendio mensile e alti guadagni:  fare stare bene gli altri – in un modo o nell’altro -, è ciò che fa stare bene con sé stessi. Certamente non significa che sia tutto rose e fiori: anche le “professioni della felicità” hanno i loro momenti di crisi, le loro difficoltà, ma il gioco sembra valere la candela.

 

Allora, forza: scopriamo cosa significa “bel lavoro” secondo lo studio condotto dalla University of Chicago e pubblicato sulla celebre rivista Forbes. Soddisfazione e gratifiche, queste le parole chiave da tenere a mente; quindi non solo aiutare il prossimo rende felici, ma anche mettere in pratica la propria vocazione e le proprie doti artistiche. Al terzo posto dell’elisir di felicità, l’autonomia nello svolgimento delle proprie mansioni.

 

Pronti, via…

 

I PRETI

Eh già, sembra strano ma in effetti i conti tornano tutti: chi più di un prete che svolga bene e onestamente il proprio servizio aiuta il prossimo, facendo del bene alle persone e alla società? Nessuno, perché la sua è una scelta di vita più che una e vera e propria professione.

 

I VIGILI DEL FUOCO

vigili del fuoco

Pixabay | arembowski

Grandi sorrisi recandosi sul posto di lavoro anche per i vigili del fuoco, eroi reali e senza super poteri che si trovano spesso anche in situazioni pericolose. Salvare la vita a qualcuno o evitare che da un edificio in fiamme scoppi una tragedia rende sicuramente soddisfatti e appagati. Non è un caso che l’80% di dei vigili del fuoco sia entusiasta della propria professione.

 

 

I FISIOTERAPISTI

In cima alla topo ten, anche i fisioterapisti sembrano andare in giro ripetendo: «Eh già, ho proprio un bel lavoro!». Lavorare sui blocchi fisici, talvolta i traumi, delle persone aiuta l’autostima e il benessere personale, costante interazione e chiacchiere fanno il resto.

GLI SCRITTORI

Sebbene fare lo scrittore sia considerato più un sogno nel cassetto che una professione… anzi un attimo: probabilmente proprio per questo chi lo fa si gode  a pieno il suo bel lavoro, perché è la concreta realizzazione di un desiderio personale, nonché la possibilità di vivere del proprio estro e creatività, senza dipendere né da altre persone, né da orari quotidiani.

 

GLI INSEGNANTI DI SOSTEGNO

Del resto si sa, aiutare i più piccoli riempie il cuore di gioia e soddisfazione, e soprattutto riempie di speranza nel futuro. Sostenere i bambini con problemi nell’apprendimento, o addirittura mentali, forse non paga tantissimo ma la gratifica personale è eccezionale.

 

GLI INSEGNANTI

(… stress da precariato a parte!) Ancora una volta aiutare i più piccoli, fornire ai giovani gli strumenti perché plasmino un proprio modo di pensare e vedere il mondo, trasmettere conoscenza e sapere. Alcuni possono parlare di idealismo, pensando che i conti con la realtà siano diversi, eppure il fascino della professione non smette di esistere, da sempre questo è considerato un bel lavoro.

 

GLI ARTISTI

Beh, loro vivono e si nutrono della loro arte: e questo è tutto. Non gli serve altro. Certo, esiste pur sempre la questione economica, ma questa sembra passare in secondo piano.

 

GLI PSICOLOGI

Ritorna il denominatore comune: aiutare il prossimo fa stare bene!

 

GLI AGENTI FINANZIARI

Forse la professione che più si costa dalle altre della lista: gli stipendi infatti sono decisamente più alti, ma conta molto anche il contesto lavorativo confortevole e rilassante.

 

GLI OPERATORI TECNICI

Contenti di lavorare con precisione a suon di cavi e macchinari vari, risolvendo problemi di tipo tecnico, appunto.

 

 

Autore: Redazione di Mondolavoro.it
© Copyright 2011-2021 Mondolavoro.it – All Rights Reserved

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.