Senza categoria
giovani studenti

Pubblica istruzione: il nuovo ministro Profumo ascolta i giovani

L’ultima volta che avevamo discusso di pubblica istruzione, ci eravamo lasciati con proteste in piazza e malcontento giovanile. Il neo eletto ministro dell’Istruzione Francesco Profumo si è subito dichiarato disponibile ad ascoltare dai giovani cosa esattamente non funziona nelle scuole e nelle università del paese. Sì al dialogo, ma no alla violenza: questo il messaggio.

Leggi Tutto »
facebook

Facebook in Italia è con gli studenti: spazio per protestare

Rabbia e indignazione: gli studenti protestano da una parte contro i continui tagli alla scuola, e dall’altra per la piaga sociale italiana: precariato e disoccupazione. L’insoddisfazione corre veloce tra bacheche e post, in tempo reale, ovunque, grazie alla potenza dei social network: Twitter e Facebook. In Italia, i giovani seguono l’esempio degli Indignados di Wall Street e della loro grande protesta.

Leggi Tutto »