MENU
ESPLORA
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
whiteBorder
ESPLORA
Guida alle professioni sanitarie senza laurea
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Guida alle professioni sanitarie senza laurea
Per indossare un camice bisogna per forza essere laureati? Non è detto: cerchiamo di saperne di più!

Il fascino del camice è più vivo che mai e sono migliaia i ragazzi che ogni anno tentano di accedere alle professioni sanitarie sottoponendosi ai famigerati test di accesso universitari per le professioni sanitarie.
Ma è davvero necessario? In moltissimi casi sì, ma non sempre. Scopriamo quindi quali sono le professioni sanitarie senza laurea, che si possono esercitare (in maniera legale, come è ovvio) anche senza dover accedere a qualche facoltà universitaria a numero chiuso.

Professioni sanitarie senza laurea: l’assistente medico sanitario


Per diventare assistente medico sanitario è sufficiente frequentare un apposito corso professionale, meglio se completato da uno stage in uno studio medico. Questo iter consente di ottenere una buona preparazione paramedica.

Chi è e cosa fa l’assistente medico sanitario

La figura dell’assistente medico sanitario è di affiancamento e supporto a quella del medico. Una delle sue mansioni principali è quella legata all’aspetto amministrativo: l’assistente medico sanitario, infatti, può gestire gli appuntamenti del medico con i vari pazienti, sbrigare le pratiche tecnico-amministrative e accogliere i pazienti in studio.

Ma non solo: questa professionista sanitario senza laurea può anche spiegare e controllare come assumere i farmaci prescritti, attivare gli strumenti e le attrezzature destinate alla cura dei pazienti e occuparsi della loro manutenzione.

Il percorso formativo

Per diventare assistente medico sanitario, dopo il diploma di scuola secondaria superiore si può accedere ad un corso professionale completato da uno stage. Questo darà la possibilità di lavorare in studi medici, in strutture e cliniche mediche private e statali e laboratori. Per via delle mansioni amministrative che potrebbe essere chiamato a svolgere, può completare il percorso formativo un corso di informatica.

E’ poi necessaria una buona attitudine alla gestione di strumentazioni e attrezzature. Completano il profilo, come è ovvio, un forte interesse verso la medicina e una spiccata attitudine alla cura dei pazienti, verso cui si dovrà avere un atteggiamento comprensivo, gentile e disponibile.

Operatore socio-sanitario (OSS)


Tra le professioni sanitarie senza laurea c’è anche quella di operatore socio-sanitario, più comunemente conosciuta con il suo acronimo: OSS. E’ una figura professionale che è stata riconosciuta e codificata dall’accordo Stato-Regioni del 22 febbraio 2001 e vi si può accedere anche senza un titolo di laurea.

Chi è e cosa fa l’operatore socio-sanitario

L’OSS ha il delicato compito di soddisfare alcuni bisogni delle persone sia a livello sociale che sanitario, senza mai perdere di vista l’obiettivo di favorirne l’autonomia e il benessere. Nello specifico ha questi compiti:

  • assistere e aiutare chi è poco o per non nulla autosufficiente nelle attività quotidiane legate sia all’igiene personale che alla gestione e al governo della casa;
  • offrire supporto di tipo infermieristico e tecnico-sanitario;
  • collaborare con il personale sanitario e sociale nell’ambito della realizzazione di progetti assistenziali;
  • osservare e ascoltare la persona assistita e la sua famiglia per rilevarne i bisogni e le condizioni che possono aggravare il suo stato di difficoltà.

Il percorso per diventare OSS

Il percorso di formazione per diventare operatore socio-sanitario non prevede una laurea, ma è comunque necessario frequentare un corso dalla durata complessiva di 1.000 ore. Questo percorso di articola tra teoria e pratica, fornita dalla possibilità di fare degli stage, e si conclude con un esame finale. Chi lo supera ottiene un attestato di qualifica valido su tutto il territorio nazionale, che consente di lavorare nel settore sanitario e in quello sociale, sia presso ospedali e residenze per anziani, sia in centri diurni o presso il domicilio del paziente.

Professioni sanitarie senza laurea: assistente fisioterapista


Questa professione sanitaria senza laurea è la risposta ad una domanda che si fanno in molti, ovvero: come diventare fisioterapista senza laurea? Per svolgere la professione di fisioterapista non si può prescindere dal titolo di studio, ma la qualifica di assistente è alla portata anche di chi non vuole iscriversi all’università.

Chi è l’assistente fisioterapista e cosa fa

Questa figura professionale in ambito sanitario ha il ruolo di supportare il fisioterapista nella cura dei pazienti sotto la sua diretta supervisione. In particolare, può eseguire test di valutazione, somministrare massaggi, controllare il corretto svolgimento di alcuni esercizi. Può inoltre lavorare all’interno di una squadra di riabilitazione, controllare il rispetto del programma di trattamento e delle procedure cliniche. L’assistente fisioterapista, poi, sotto la guida del fisioterapista, può interagire con i famigliari del paziente, istruendoli sul piano di trattamento da seguire a casa.
Tra i suoi compiti ci sono anche quelli di programmare visite cliniche e trattamenti dei pazienti, si occuparsi della fatturazione e di mantenere aggiornata la documentazione dei pazienti trattati.

Il percorso di formazione

La base di partenza per diventare assistente fisioterapista è un diploma di scuola superiore, completato da una licenza di assistente fisioterapista e da una certificazione valida di RPC e di pronto soccorso.
Altrettanto importanti sono le soft skills, prima fra tutte quella di avere alti livelli di compassione e di empatia, una buona capacità di comunicazione. Ci vogliono anche una forte attenzione al dettaglio e ottime doti di organizzazione.
Completano il quadro la capacità di stare in piedi per molto tempo, di inginocchiarsi e di sollevare oggetti pesanti.

Professioni sanitarie senza laurea: il massofisioterapista


Chi vuole lavorare nel settore sanitario e del benessere può prendere in considerazione l’idea di applicarsi al massaggio terapeutico. Quella del massofisioterapista è una vera e propria figura professionale dell’ambito sanitario, anche se per praticare non è necessaria una laurea.

Chi è il massofisioterapista e di cosa si occupa

Il massofisioterapista si occupa della cura di patologie e disturbi muscolo-scheletrici come contratture, distorsioni, stiramenti e strappi muscolari tramite manipolazioni manuali. Il suo lavoro, inoltre, può essere di supporto nella cura di scoliosi ed ernia del disco, ma anche come strumento di prevenzione e di mantenimento.
Questa figura professionale agisce sotto prescrizione medica e opera anche attraverso tecniche come la ginnastica correttiva, le manipolazioni vertebrali e la rieducazione posturale.

Come si diventa massofisioterapista

Chi desidera fare del massaggio al sua professione può seguire un corso di massaggio riconosciuto come prima cosa. Il passo successivo sarà frequentare un corso specialistico riconosciuto in massofisioterapia della durata di 2 o 3 anni.

Il quadro normativo

A livello normativo la questione, per alcuni versi, è controversa. Quando il diploma di massofisioterapia è stato conseguito prima del 1999 (anno in cui fu istituita la laurea in Fisioterapia), infatti, il professionista in questione può essere equiparato alla figura sanitaria del fisioterapista.

Dal 1999 in poi, invece, quella del massofisioterapista non è più riconosciuta come una delle professioni sanitarie. Attualmente l’attestato di qualifica di massofisioterapista non è equiparabile al titolo di studio e di abilitazione per le professioni sanitarie, ma è definito “attestato di qualifica di operatore di interesse sanitario”.

Il recente disegno di legge Lorenzin ha però introdotto un albo professionale dell’Ordine dei Tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione. Questo passo delinena un quadro che potrà vedere futuri sviluppi.

STANNO CERCANDO TE!
LIBRI CONSIGLIATI

Questo articolo ti è stato utile?

Clicca sulle stelle per valutare l'articolo!

Siamo spiacenti che questo articolo non sia stato utile per te!

Con il tuo aiuto possiamo migliorarlo.

Immagina un mondo dove è il lavoro che ti cerca.
Non è più un sogno, ma un progetto a cui stiamo dando forma.

Copyright 2019 © MondoLavoro
Un progetto DigitalSense

Il mondo cambia in un battito di ciglia. Riesci a stare sempre sul pezzo? Se sei qui è perché sei curioso e questo è un ottimo primo passo. Proseguiamo l’avventura insieme!

Per te che non ti fermi alle apparenze e sei un tipo che va sempre oltre il titolo di un articolo online. Se vuoi scoprire di più (davvero), ma sei stanco del burocratese delle enciclopedie, questa è la tua sezione. 

Nessuno (Avengers a parte) nasce coi superpoteri. La buona notizia che ti diamo è che puoi acquistarli, col tempo e con l’impegno giusto. Come fare? Investi su di te, oggi.  

Jeff Bezos ha dato vita ad Amazon. Chi ha detto che tu non possa creare qualcosa di altrettanto valido? Se hai un sogno (o magari più di uno), ti mancano solo gli strumenti adatti. Inizia ora!

Copyright 2019 © MondoLavoro
Un progetto DigitalSense